Troppi progetti e studi di fattibilità? Ciambella: “giudicherete se poi non realizzeremo le opere”

Troppi progetti e studi di fattibilità? Ciambella: “giudicherete se poi non realizzeremo le opere”

Qualche taglio, qualche idea ma soprattutto tanti progetti: per un totale di 120mila euro da destinare alla stesura di piani e studi di fattibilità.

ADimensione Font+- Stampa

L’avanzo di bilancio e i progetti: la maggioranza guarda al futuro e la minoranza parla di regalo ai progettisti. La volontà della maggioranza del Comune di Viterbo indirizzare circa 1 milione di euro recuperati nelle maglie del bilancio 2015 per una lunga serie di iniziative (qui il resoconto) non è piaciuta più di tanto alla minoranza. Qualche taglio, qualche idea ma soprattutto tanti progetti: per un totale di 120mila euro da destinare alla stesura di piani e studi di fattibilità.

Tra questi spicca quello della Torre civica per il cui studio è stata stanziata una cifra di 15mila euro. “Non pochi: onestamente – ha commentato Luigi Buzzi -l’idea non mi appassiona, non sono né contrario né a favore, ma  non credo che sia da inserire in questa variazione che ha poche risorse, servirebbero cose più concrete”. Dalla Torre civica ai progetti il passo è facile: “Questa variazione di bilancio farà contenti i progettisti – ha commentato Buzzi – perché gli date 120mila euro”. Stesso tenore di intervento anche per Claudio Ubertini: “noto – ha ironizzato – una particolare attenzione agli incarichi”.

Stizzita la replica della Giunta che più di una volta ha spiegato come questi studi siano il primo passo verso la realizzazione dei progetti elencati. “Se non li avremo realizzati entro fine mandato – ha detto più volte l’assessore Luisa Ciambella – chiunque ne potrà trarre le proprie conclusioni”.