Treta: “Se Viva Viterbo non vota il bilancio, Barelli è logico che sia fuori”

Treta: “Se Viva Viterbo non vota il bilancio, Barelli è logico che sia fuori”

Dalla maggioranza dopo il capogruppo Pd Mario Quintarelli arrivano voci dure nei confronti dei quasi ex-alleati. Anche Livio Treta infatti parla chiaramente: “Sarebbe logico che si aprisse subito questo fronte”.

ADimensione Font+- Stampa

“Se non votano il bilancio, Giacomo Barelli è logico che sia fuori”. L’assessore in quota Viva Viterbo sembra essere sempre più fuori dalla maggioranza. Sarebbe infatti lui a pagare il movimentismo di Filippo Rossi. Dalla maggioranza, con poche voci sparute in difesa di Viva Viterbo (qui), dopo il capogruppo Pd Mario Quintarelli arrivano voci dure nei confronti dei quasi ex-alleati. Anche Livio Treta (MoRi) infatti parla chiaramente: “Sarebbe logico che si aprisse subito questo fronte”. Andiamo con ordine.

Perché il Pd vuole la testa di Barelli? Per un posto in giunta?
“No, perché Viva Viterbo spara sulla maggioranza”.

E lei cosa ne pensa?
“Loro vorrebbero che la maggioranza fosse coesa almeno in fase di bilancio. Non votare il bilancio sarebbe grave. Poi siamo alla fine del mandato, rinnegare il passato è un po’ comodo”.

Cioè? Paga in termini elettorali?
“Bisogna vedere se paghi, non credo che i cittadini abbiano l’anello al naso. Dopo 4 anni e mezzo è facile dire ‘sappiamo lavorare solo noi’, oppure ‘noi siamo quelli bravi, loro sono quelli cattivi’. Non credo che la gente creda a queste cose”.

Giacomo Barelli sarà assessore a giugno?
“Dipende da come Viva Viterbo si pone nei confronti del bilancio. Se il bilancio lo votano, sarà sicuramente ancora assessore. Se non lo votano non posso pensare che possa essere ancora assessore, ma non a giugno, nemmeno entro maggio. Sarebbe logico che si aprisse subito questo fronte”.

A chi andrebbero l’assessorato di Barelli? Al Pd o ai civici?
“Non è un discorso che voglio iniziare, non credo ci sia la ricerca di un nuovo assessorato da parte del Pd. Magari rimaniamo così, ma senza Barelli”.

Come si costruisce il Michelini-bis senza Viva Viterbo?
“Prima bisogna capire se Michelini voglia ricandidarsi e comunque non mi pare che Viva Viterbo abbia dato un contributo fondamentale alla sua elezione”.

Ma che è successo alla maggioranza? Continua a perdere pezzi, eravate in 22 ora forse sarete 17…
“Ci sono le bande che vogliono ottenere ciascuno qualcosa di diverso. Vogliono visibilità personale, magari. Chiamiamola così”

E Filippo Rossi?
“Rossi fa una sua lotta politica, ognuno cerca di portare a casa un risultato. Un risultato politico, come tutti”.

 

Banner
Banner
Banner