Treni Roma-Viterbo, Bernini (5 Stelle): “La Regione applichi penali per i ritardi”

Treni Roma-Viterbo, Bernini (5 Stelle): “La Regione applichi penali per i ritardi”

"Anche stamani – aggiunge il pentastellato - il Regionale Veloce delle 6,48 da Viterbo Porta Fiorentina a Roma Ostiense, viaggiava con 22 minuti di ritardo, una prassi conclamata che getta nelle mani del destino migliaia di pendolari"

ADimensione Font+- Stampa

“Inconvenienti tecnici non sistematici…” oppure “solo imprevisti temporanei dovuti all’aggiornamento dei sistemi”; così ci eravamo lasciati dopo l’incontro presso l’Assessorato ai Trasporti della Regione Lazio di qualche mese fa. Purtroppo per chi come me utilizza i treni della FL3 per recarsi da Viterbo a Roma, la percezione è ben diversa, visto che nelle ultime settimane i guasti e i ritardi sono all’ordine del giorno”.

Lo dichiara Massimiliano Bernini, deputato 5Stelle della Tuscia.

“Anche stamani – aggiunge il pentastellato – il Regionale Veloce delle 6,48 da Viterbo Porta Fiorentina a Roma Ostiense, viaggiava con 22 minuti di ritardo, una prassi conclamata che getta nelle mani del destino migliaia di pendolari.

A questo punto è doveroso che la Regione applichi una penale a Trenitalia per i continui ritardi e disservizi che subiscono i viaggiatori.

Invito tutti i consiglieri regionali del Lazio a condividere per un giorno il viaggio Viterbo-Roma per toccare con mano la situazione; magari l’esperienza diretta potrebbe essere illuminante al fine di individuare le migliori strategie verso condizioni più degne ed accettabili per tutti i pendolari”.

Decarta racconta la Tuscia