Trasversale, ispezione delle forze dell’ordine nel cantiere Anas del Cinelli

Trasversale, ispezione delle forze dell’ordine nel cantiere Anas del Cinelli

Dopo un preliminare briefing, tenutosi nelle prime ore di ieri presso il Comando Provinciale dei Carabinieri, i mezzi delle Forze di Polizia sono partiti per accedere ai cantieri dell’ANAS sul tratto Cinelli – Monte Romano nell’ambito dei compiti istituzionali di monitoraggio delle imprese impegnate nella realizzazione di opere pubbliche.

ADimensione Font+- Stampa

Dopo un preliminare briefing, tenutosi nelle prime ore di ieri presso il Comando Provinciale dei Carabinieri, i mezzi delle Forze di Polizia sono partiti per accedere ai cantieri dell’ANAS sul tratto Cinelli – Monte Romano nell’ambito dei compiti istituzionali di monitoraggio delle imprese impegnate nella realizzazione di opere pubbliche.

Il locale Gruppo Interforze – istituito presso la Prefettura di Viterbo coordinato Dirigente dell’Area Ordine e Sicurezza Pubblica e formato da ufficiali e funzionari della Direzione Investigativa Antimafia, della Questura e dei Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, coadiuvati dalla Direzione Territoriale del Lavoro, dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro e ASL – ha dato esecuzione, sotto il coordinamento operativo del personale della DIA, al decreto, emanato dal Prefetto di Viterbo D’Angelo, per l’accesso ispettivo presso i cantieri ANAS per il completamento dei lavori di realizzazione della S.S. 675 Umbro – Laziale.

L’accesso al cantiere – effettuato in maniera tale da non ostacolare il regolare svolgimento dei lavori in corso – ha permesso l’individuazione di 118 operai, 93 mezzi e 22 società riconducibili all’impresa aggiudicataria dell’appalto, il cui assetto societario, i rapporti contrattuali di fornitura e/o subappalti in essere, insieme alle maestranze identificate e ai mezzi d’opera individuati, saranno oggetto di accertamenti e riscontri al fine di rilevare, nel contesto dell’ordinaria attività di prevenzione del Gruppo Interforze, eventuali criticità.