Trasporto 2017: metal detector, presenza nelle piazza ridotta e controlli negli zaini

Trasporto 2017: metal detector, presenza nelle piazza ridotta e controlli negli zaini

Il Comitato di Sicurezza, coordinato dalla Prefettura, ha predisposto specifiche misure di sicurezza, sia per quanto attiene alla tutela della safety che della security, in sinergia con il piano sanitario necessario a garantire un supporto ordinario e straordinario in caso di emergenza.

ADimensione Font+- Stampa

Si è riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Nicolò Marcello D’Angelo, al fine di coordinare le misure di vigilanza e controllo del territorio in occasione del tradizionale Trasporto della Macchina di S. Rosa che si svolgerà la sera di domenica del 3 settembre.

Il Trasporto della Macchina di Santa Rosa inizierà alle 21 dalla piazza antistante la chiesa di San Sisto, appena superata Porta Romana, e terminerà prima delle 24 con l’arrivo alla Chiesa di Santa Rosa, quindi partirà lo spettacolo pirotecnico.

E’ previsto un consistente afflusso di spettatori e turisti arrivati nel capoluogo per assistere al tradizionale evento che nell’anno 2013 ha avuto il riconoscimento di patrimonio immateriale dell’umanità dall’ Unesco.

Il percorso si snoda all’interno del centro storico e prevede un tragitto più lungo di quello tradizionale con il passaggio su via Marconi in modo da permettere una migliore fruizione dello spettacolo.

Il Comitato ha predisposto specifiche misure di sicurezza, sia per quanto attiene alla tutela della safety che della security, in sinergia con il piano sanitario necessario a garantire un supporto ordinario e straordinario in caso di emergenza.

E’ stato anche previsto un dettagliato dispositivo di pronto intervento dei Vigili del Fuoco che si protrarrà sino alla fine dello spettacolo pirotecnico.

Alla luce delle nuove disposizioni quest’anno le diverse piazze e gli spazi lungo il percorso dovranno contenere un numero inferiore di persone rispetto alla capienza massima consentita in modo da permettere agilmente l’assistenza e il deflusso delle persone in caso di necessità.

Saranno ridotti i permessi per seguire il Trasporto, inoltre sarà implementata la video sorveglianza. Saranno predisposti controlli con metal detector: a tal fine si invita la popolazione a collaborare inserendo negli zaini e nelle borse il minino indispensabile.

Si invitano gli spettatori a raggiungere i luoghi da dove assisteranno al Trasporto con un congruo anticipo: il percorso sarà chiuso alle ore 19 e da quel momento non sarà più permesso attraversarlo.

Sarà impedito alle persone che assisteranno all’evento nei locali commerciali siti lungo il percorso di sporgersi nell’immediatezza dell’arrivo della Macchina ed i contravventori saranno denunciati: il tratto più pericoloso in tal senso va da Piazza delle Erbe a piazza Verdi.

L’accesso veicolare al centro storico sarà interdetto a partire dalle ore 10 della mattina del 3 settembre.

E’ stato previsto anche un coordinato piano di viabilità per l’accesso e il deflusso del pubblico dal centro storico.

Saranno installate varie tribune e saranno previste anche delle postazioni di sosta riservate agli invalidi e ai loro accompagnatori: il Comune di Viterbo provvederà a indicare le modalità per inoltrare le richieste in tal senso.