Trasporto 2014 – Il Comune intenzionato a festeggiare con delle novità il titolo Unesco

Trasporto 2014 – Il Comune intenzionato a festeggiare con delle novità il titolo Unesco

Novità in vista per il trasporto 2014. Dopo la discussione aperta da Viterbo Civica, con la proposta di raccogliere offerte da chi viene a vedere la Macchina, arrivano indiscrezioni di un progetto del Comune per rendere unico il trasporto 2014.

ADimensione Font+- Stampa

trasportoTrasporto 2014, qualcosa bolle in pentola anche dalle parti di Palazzo dei Priori. Il primo passaggio della Macchina di Santa Rosa, dopo il riconoscimento del titolo Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità, dovrebbe avere qualcosa di speciale. Di questo sembrano essersi convinti, secondo indiscrezioni trapelate, anche gli amministratori del Comune.

Dopo il dibattito che si è aperto per la proposta di Viterbo Civica di introdurre un’offerta per chi entra nelle mura, e viene ad assistere allo spettacolo del “campanile che cammina”, il fermento intorno al momento più importante per la città di Viterbo è alto. Al varo di alcuni pezzi della giunta, che dovrebbero averlo condiviso in queste ore con il primo cittadino Leonardo Michelini, pare esserci un progetto concreto. Un qualcosa capace di arricchire il trasporto della prossima sera del tre, puntando sulla narrazione della storia della Macchina. Un momento di memoria e spettacolo, che dovrebbe andare a innestarsi nelle fasi precedenti al trasporto stesso.

Non sono noti i dettagli dell’iniziativa. Le uniche informazioni che siamo riusciti a raccogliere parlano di un sistema capace di funzionare come rievocazione storica, portando davanti agli occhi degli spettatori presenti e del pubblico che seguirà da casa l’appuntamento alcuni dei momenti più emozionanti della lunga tradizione. Tradizione che ha saputo colpire ed entusiasmare l’assemblea di Baku, che ha accolto con un grande applauso il momento del conferimento del titolo Unesco alla rete delle “macchine a spalla”.

Si parla di un qualcosa che potrà fare bella mostra di sé anche nei giorni successivi al trasporto, andando ad abbellire la salita di Santa Rosa stessa. Un  luogo particolarmente visitato dai viterbesi, dagli abitanti della provincia di Viterbo e dai turisti, richiamati nella città dei papi dalla manifestazione.

 

  • Mario

    scusate, ma quella di far pagare per una celebrazione religiosa non mi sembra una proposta ma una stravaganza estiva di questa dubbia associazione, non mischiamo la religione con la politica, per fortuna c’è il presidente del sodalizio Mecarini che ha preso le dovute distanze e chiuso ogni dibattito. Mecarini: Ho letto che la bislacca proposta di far pagare per assistere al Trasporto della Macchina sarà sottoposto dai proponenti ai vertici del Sodalizio. Fatica sprecata. Non è minimamente pensabile di porre sullo stesso piano il Trasporto, che ha una valenza altamente religiosa, con un carnevale. La quasi totalità delle persone che assistono al passaggio della Macchina di Santa Rosa sono devote e devoti e sono presenti per un atto di fede, come i Facchini che sono tali essenzialmente per la stessa ragione, la fede. Mecarini: No comment veramente…confondere il Trasporto della Macchina di Santa Rosa con un carnevale è a dir poco offensivo se non blasfemo. Chi ha proposto ‘sta baggianata lo ha fatto solo per ottenere un minimo di visibilità. Farebbe bene se continuasse a pensare ad altro…quindi per tutti quelli che non hanno da fare nulla pensassero ad adoperarsi in altre cose…

    • Lucio Matteù

      Le baggianate le dici te caro mario.. Nessuno ha mai parlato di far pagare.. Si è semplicemente prospettata una idea di una offerta libera da dare a coscienza.. Una normale offerta come si faceva anni fa (vatti a vedere la storia) libera a tutti.. Per destinare poi quei soldi a opere solidali, alla pulizia della città in beneficenza.. per il progetto etcc etcc.. La stessa cosa che fanno in chiesa. Perché essere cristiani è fare anche la carità.. (ma che ne sai te) Paragonare la festa a un carnevale lo trovo offensivo per la festa. A questo punto a maggior ragione se la gente paga x un carnevale dovrebbe strapagare per un cosa così bella e importante… MA abbiamo detto OFFERTA!!! Dovreste soffermarvi a leggere i contenuti del progetto prima di sparare simili insensatezze diffamatorie nei confronti di una associazione che ha un fine nobile per Viterbo e la su santa.. Supposizioni e affermazioni le tue che a definirle forvianti è un complimento. Quando si dice aprir bocca e dargli fiato.

    • Ale AdAstra Deru

      Mario, evidentemente pure tu sei un nullafacente visto quanto ti adoperi e diletti nel riportare citazioni e trafiletti. Mi piacerebbe sapere cosa fai tu, invece, di concreto per questa città. Niente, mi sovviene dire. Ma forse sbaglio. Semplicemente critichi. Senza costruire o tentare alcunchè. Di persone come te, sinceramente, questa città non sa che farsene. Diventa propositivo. Magari qualche soddisfazione in più riesci a prendertela.

  • Mario

    Sconcertato dalla risposta infantile e senza basi logiche della signora Ale Adastra deru, forse, non essendo originaria di Viterbo e forse dell’Italia, non comprende la religiosità e l’essere devoti a Santa Rosa di noi viterbesi,. Detto ciò mi astengo essendo lei di sesso femminile pronunciarmi oltre per il rispetto verso LE DONNE. Per quanto invece mi si accusi di baggianate, dal sig Luvio mattù quanto scritto è ciò che ha scritto il presidente del sodalizio dei facchini di Viterbo nella sua pagina facebook e riportato attraverso altri articoli di giornale, forse non sono l’unico a pensarla in questo modo, ma credo la quasi totalità dei Viterbesi, a questo punto chi apre bocca e da fiato è solo lei, i facchini si oppongono a tutto questo! Se avete dei problemi parlate direttamente con chi afferma questo, io ho riportato solo fonti attendibili, come questo articolo della fune che spiega il punto di vista dei facchini. Prima di incolpare le persone legga gli articoli!!! Paragonare santa Rosa al carnevale non l’ho detto io ma è sull’articolo della fune scritto dal direttore Roberto Pomi non io l’articolo che segue è di questo giornalista, deve vergognarsi di avermi trattato così per aver postato solamente un articolo! Fonte originale giornale la fune! Mecarini (Sodalizio) stronca l’idea dell’offerta per vedere la Macchina di S. Rosa

    “Ho letto che la bislacca proposta di far pagare per assistere al Trasporto della Macchina sarà sottoposta dai proponenti ai vertici del Sodalizio. Fatica sprecata”, è lapidario il presidente dei Facchini di Santa Rosa Massimo Mecarini.

    Arriva attraverso un post di facebook la stroncatura all’idea lanciata da Viterbo Civica in questi giorni, e che ha generato non poco trambusto in città. Mecarini è fuori Viterbo, ma – come l’intervento tramite facebook dimostra – tiene sott’occhio quanto accade, soprattutto sul fronte Santa Rosa. “Non è minimamente pensabile di porre sullo stesso piano il trasporto, che ha una valenza altamente religiosa, con un carnevale – continua Mecarini -. La quasi totalità delle persone che assistono al passaggio della Macchina di Santa Rosa sono devote e devoti e sono presenti per un atto di fede, come i Facchini che sono tali essenzialmente per la stessa ragione, la fede”.

    Se erano trapelate notizie di incontri tra il presidente di Viterbo Civica Lucio Matteucci e i vertici del Sodalizio, tutto è stato stroncato sul nascere dal presidente Mecarini

    • piff

      fenomeno,
      da dove avresti compreso che Ale AdAstra Deru
      non sia italiana?

      non hai pensato che magari Ale stia per Alessandra, AdAstra è latino e potrebbe essere una sorta di soprannome e Deru il cognome, magari di origini sarde o anch’esso una abbreviazione del cognome intero?

      fenomeno

      • Mario

        lei, invece salvando i poveri genitori che vano è stato il loro insegnamento adottato… visto il suo rivolgersi in modo poco educato a persone sconosciute chi è invece? pif il testimone o abbreviazione di pifferaio?

        • piff

          non mi sembra di esser stato offensivo, lo sei stato molto più tu col quel nemmeno troppo vago retrogusto razzistoide nella risposta a quella ragazza o con quel riferimento all’educazione che i miei genitori mi hanno impartito…

          t’ho dato del fenomeno perchè hai fatto il fenomeno, punto…

          e cmq, per la tua curiosità, sono piff, abbreviazione del mio cognome…
          non ti sta bene manco questo?

          • Mario

            veramente la persona la quale non c’entra nulla è lei uscito fuori senza motivo, e non si sa da dove…se si vuole difendere quella ragazza poteva essere lei stessa meno offensiva, visto che è stata lei ad aggredire per prima io ho detto soltanto e riportato parole dette dal presidente del sodalizio e mi riferivo all’articolo, cosa che è rivolta anche a lei che mi sembra più un avvocato di cause perse…per me si può anche chiamare grande puffo non mi interessa…a non risentirla

          • piff

            non è difficile da capire, ce la puoi fare pure tu a rileggere e a trovare dove sei stato offensivo…

            sul mio uscire fuori non si sa da dove, direi che un ripassino all’idea di social, post, forum ecc non sarebbe malaccio

            ciao fenomeno… modera le parole la prossima volta e vedrai che non incapperai in reprimende