Trasferito l’ultimo migrante, la Prefettura ha chiuso il Campo d’accoglienza all’ex Fiera

Trasferito l’ultimo migrante, la Prefettura ha chiuso il Campo d’accoglienza all’ex Fiera

Nelle prossime ore lo smantellamento dei container. Gli ospiti sono stati trasferiti presso altre strutture, presumibilmente molti di loro finiranno in camerate e\o alberghi, in condizioni lontane dall'essere considerate davvero civili.

ADimensione Font+- Stampa

La Prefettura ha chiuso il Campo profughi all’ex Fiera: si chiude una delle pagine più brutte dell’accoglienza in provincia di Viterbo. Dopo quasi un anno dalle prime notizie di apertura di quello che sarà poi chiamato “ghetto” un po’ da tutti, la Prefettura ha provveduto a chiudere il campo, i cuoi “ospiti” sono stati trasferiti in altri centri del territorio provinciale.

Il Campo era il simbolo di una accoglienza basata su principi sbagliati, ovvero quella che vede ammassate tante persone in piccole spazi, isolate dal tessuto cittadino.ne

Nei prossimi giorni lo stesso Ufficio del Governo provvederà a rimuovere i moduli abitativi. Il campo era stato considerato abusivo dal Comune di Viterbo, era stato attaccato da alcuni parlamentari del Pd locale e contestato anche dalla destra cittadina. La pressione dell’opinione pubblica tra l’inverno e la primavera scorsa avevano contribuito ad accelerare il processo di abbandono dell’idea di mantenere aperto quel campo.

Ieri pomeriggio l’ultimo trasferimento e nelle prossime ore la rimozione dei container. Purtroppo molti degli ospiti del Centro troveranno situazioni simili, ammassati in tanti in piccole camere di alberghi o in camerate da 15 o 20 persone. Questo sarà possibile finché non si applicheranno gli standard dello Sprar anche alla Prima accoglienza.

Natale Viterbo