Tra Roma e Viterbo: dal 19 aprile al 1 maggio, ecco Piacere Etrusco

Tra Roma e Viterbo: dal 19 aprile al 1 maggio, ecco Piacere Etrusco

L'evento organizzato dalla Camera di Commercio di Viterbo punta a promuovere il made in Tuscia: dall’enogastronomia, all’artigianato, fino alla cultura.

ADimensione Font+- Stampa

Tra Roma e Viterbo: dal 19 aprile al 1 maggio, ecco Piacere Etrusco. L’evento organizzato dalla Camera di Commercio di Viterbo punta a promuovere il made in Tuscia: dall’enogastronomia, all’artigianato, fino alla cultura. Insieme all’assessore alle attività produttive del Comune di Viterbo, Sonia Perà, e al segretario generale dell’ente camerale Francesco Monzillo, il presidente della Camera di Commercio di Viterbo, Domenico Merlani ha spiegato ieri i punti di forza della manifestazione, sostenuta anche da Unioncamere e giunta al 4° anno di vita, che sarà inaugurata a Roma al Tempio di Adriano il prossimo 19 aprile. Proprio nella Capitale previsti anche altri due appuntamenti in rinomati ristoranti. Piacere Etrusco sarà presente a San Pellegrino in Fiore: “Una vetrina importante – ha spiegato Merlani – per le 38 imprese del territorio che parteciperanno all’evento”.

Importante la collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale Rocca Albornoz che “per l’occasione – ha aggiunto il direttore Biancaneve Codacci Pisanelli – farà riscoprire ai viterbesi e non uno dei tanti tesori conservati in questa struttura: trattasi della statua di Vejovis che il 27 aprile tornerà ad essere esposta”.
Collaborazioni anche con le scuole primarie Carmine, Fantappiè e Canevari i cui studenti, anche grazie a Sloe Food, avranno l’opportunità di avvicinarsi alla conoscenza delle eccellenze viterbesi.