Tra 100 anni: una casa al mare a Sutri

Tra 100 anni: una casa al mare a Sutri

Il riscaldamento globale e l'innalzamento delle acque ridisegna le mappe. L'ipotesi di un artista slovacco che allaga Roma e parte della Tuscia.

ADimensione Font+- Stampa

Il mare lungo un grande fiordo crescerà e si mangerà la Valle del Tevere, inghiottirà Roma, sfiorerà Orte e risalirà fino a Orvieto. Per non parlare poi delle zone costiere: Montalto e Tarquinia saranno completamente allagate. Il tutto a causa del riscaldamento del pianeta. E così i nostri nipoti per andare a farsi un tuffo sulla costa dovranno fare solo pochi km e magari potranno avere una casa con vista Tirreno a Sutri.

È l’ipotesi fatta da un artista slovacco e pubblicata online su questo sito. Jay Simons, questo il suo nome, ha ipotizzato come saranno le cartine del mondo tenendo conto dell’innalzamento delle acque. Il gioco, che è gioco solamente perché estremizza i risultati del riscaldamento globale prevedendo un innalzamento delle acque terrestri di 100m (più di 1 metri all’anno), ci regala questo risultato..