Torretta di via Capocci, Ricci: “Procedura quasi terminata, presto i lavori”

Torretta di via Capocci, Ricci: “Procedura quasi terminata, presto i lavori”

Dopo le segnalazioni giunte alla redazione e dopo il transennamento del novembre scorso il Comune è pronto a far partire i lavori di messa in sicurezza della Torre con un intervento propedeutico ad una successiva valorizzazione della torre stessa.

ADimensione Font+- Stampa

Trovati i fondi sul bilancio, la sistemazione della Torre di via Raniero Capocci dovrebbe essere cosa da farsi a breve e in breve. Dopo le segnalazioni giunte alla redazione e dopo il transennamento del novembre scorso il Comune è pronto a far partire i lavori di messa in sicurezza della Torre con un intervento propedeutico ad una successiva valorizzazione della torre stessa. I tempi non sono stati brevi, ma perché l’amministrazione intendeva lavorare su più fronti.

La procedura è stata definita a partire dall’approvazione del bilancio previsionale 2017 nel quale sono stati individuate 60.000 euro che servono il lavoro che permetteranno di levare le transenne dal viale e di riallargare la strada alla sua massima capacità. Oltre che di riaprire il marciapiede sottostante.

Il lavoro dovrebbe essere complementare ad un altro intervento che ha in mente l’amministrazione in concerto con il Ministero dei Beni culturali e che vale 300.000 euro: l’obiettivo è quello di valorizzare quella insieme ad altre torri come quella vicina al Pilastro e quella di San Simeone.

“La procedura è quasi terminata – spiega l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Viterbo Alvaro Ricci – presto partiranno i lavori”. L’amministrazione ha l’aspirazione di vederli terminati prima del prossimo 3 settembre.