Terremoto, anche a Viterbo tanta paura tra la gente

Terremoto, anche a Viterbo tanta paura tra la gente

La paura delle scosse sismiche di mercoledì sera, con epicentro nelle Marche, si è materializzata anche a Viterbo. Nella serata del sisma siamo usciti di casa e abbiamo attraversato la città, per vedere e ascoltare le reazioni dei cittadini.

ADimensione Font+- Stampa

La paura delle scosse sismiche di mercoledì sera, con epicentro nelle Marche, si è materializzata anche a Viterbo. Nella serata del sisma siamo usciti di casa e abbiamo attraversato la città, per vedere e ascoltare le reazioni dei cittadini.

Sui social network hanno iniziato a “fioccare”, dopo pochi minuti dalla prima scossa e il fenomeno è cresciuto dopo la seconda, i racconti e i commenti. La reazione più significativa? Quella di un gestore di un noto ristorante del centro storico che ha passato la notte, con la sua famiglia, all’interno del locale. “A casa mia ha tremato tutto e abbiamo paura. Soprattutto perché abbiamo un bambino piccolo. Stasera dormiremo qui, è più sicuro”.

Storie simili in un bar, dove alcuni signori sono a un tavolo a bere qualcosa. “Normalmente non saremmo usciti, domani si lavora. Però la paura è tanta, abbiamo sentito scricchiolare il soppalco del nostro appartamento e quindi siamo usciti. Aspettiamo finché resistiamo e poi facciamo rientro”, ci raccontano.

Tutti parlano delle scosse e cercano di esorcizzare lo spavento raccontando. C’è chi ha visto le ante dell’armadio spalancarsi, chi ci ha rimesso qualche bicchiere andato in frantumi e anche chi giura di aver avvertito la scossa addirittura dall’interno della propria auto.

Banner
Banner
Banner