Terme del Bagnaccio, rinnovo fino a marzo agli attuali gestori poi il bando

Terme del Bagnaccio, rinnovo fino a marzo agli attuali gestori poi il bando

Bagnaccio, prorogata la gestione fino al 31 marzo per l'associazione che ha ridato vita in questi anni all'area termale sulla Martana. Intanto Palazzo dei Priori ha disposto tutto per il nuovo bando di affidamento.

ADimensione Font+- Stampa

Bagnaccio, prorogata la gestione fino al 31 marzo per l’associazione che ha ridato vita in questi anni all’area termale sulla Martana. Intanto Palazzo dei Priori ha disposto tutto per il nuovo bando di affidamento.

Le linee guida prevedono una subconcessione della durata di dieci anni, la messa a disposizione di una quantità d’acqua tra i 2 e i 4 litri al secondo (fino a oggi il tetto massimo era di 2 litri al secondo), la divisione tra parte ad accesso gratuito e l’altra a pagamento. Anche i servizi essenziali saranno garantiti senza costa, con possibilità prevista di aggiungerne altri a pagamento.

Una bella storia quella dell’area termale del Bagnaccio, letteralmente rinate a partire dal 2011. Da quando l’associazione Amici del Bagnaccio ha ottenuto in maniera sperimentale la subconcessione dal Comune di Viterbo.

Banner
Banner
Banner