Tarquinia verso la candidatura a patrimonio Unesco insieme ad altre sette città etrusche

Tarquinia verso la candidatura a patrimonio Unesco insieme ad altre sette città etrusche

Si tratta del progetto “Spur – Città Etrusche” e verrà presentato il 4 maggio in un convegno a Volterra, città capofila insieme a Perugia e Orvieto.

ADimensione Font+- Stampa

Otto città etrusche verso la candidatura a patrimonio Unesco, tra loro anche Tarquinia. Si tratta del progetto “Spur – Città Etrusche” nato nel gennaio del 2017 e che coinvolge Volterra, Perugia, Orvieto (capofila) e Marzabotto,
Piombino, Formello, Arezzo e Tarquinia.

Il tema sarà approfondito in un convegno che si terrà venerdì 4 maggio a Volterra presso il palazzo dei Priori. L’obiettivo della candidatura sinergica è la creazione di una strategia condivisa che valorizzi le peculiarità storico-artistiche ed archeologiche di ogni cittadina facente parte del progetto: per Volterra l’acropoli, per Perugia le mura, per Orvieto il santuario federale, per Marzabotto la pianificazione urbana, per Piombino la produzione del metallo, per Formello il sacro, per Tarquinia l’antico porto, e per Arezzo il tempio teatro, tra l’altro l’unico rimasto.

Decarta racconta la Tuscia