Talete scrive ai comuni che non hanno ceduto il servizio

Talete scrive ai comuni che non hanno ceduto il servizio

Nella lettera Talete si dichiara a disposizione, con i suoi uffici, per l'espletamento di tutte le procedure necessarie per la cessione del servizio.

ADimensione Font+- Stampa

Ancora aperta la partita tra diversi comuni della Tuscia e Talete. La società ha scritto in questi giorni ai “dissidenti” invitandoli a rispettare quanto stabilito dalla legge regionale.

Al centro la questione della cessione del servizio idrico all’interno della società di gestione del servizio idrico provinciale. Azione che non convince diversi sindaci, che stanno portando avanti azione di resistenza.

Nella lettera Talete si dichiara a disposizione, con i suoi uffici, per l’espletamento di tutte le procedure necessarie per la cessione del servizio.