Successo per l’escursione alla Torre di Chia

Successo per l’escursione alla Torre di Chia

Straordinaria partecipazione all’escursione alla Torre di Chia, organizzata dalla Cooperativa Il Camaleonte con il servizio ‘Gnamo - Camminare conduce la mente in un altrove che diventa scoperta'.

ADimensione Font+- Stampa

Straordinaria partecipazione all’escursione alla Torre di Chia, organizzata dalla Cooperativa Il Camaleonte con il servizio ‘Gnamo – Camminare conduce la mente in un altrove che diventa scoperta’.

Accompagnato sapientemente dagli operatori della cooperativa, che lungo tutto il percorso hanno suggerito interessanti riflessioni storico archeologiche e naturalistiche, il gruppo ha percorso l’itinerario che dalla Piramide Etrusca di Bomarzo, passando per la necropoli di Santa Cecilia e le cascatelle di Fosso Castello, arriva alla Torre di Chia. Un percorso impegnativo ma pieno di suggestioni, in un territorio selvaggio e misterioso. La giornata si è conclusa all’interno delle mura della Torre che fu di proprietà di Pier Paolo Pasolini, con letture di alcuni estratti da Lettere Luterane e Poeta delle Ceneri, un omaggio allo scrittore friulano che tanto amò questi luoghi.

La Cooperativa Sociale Il Camaleonte, infatti, ha ottenuto la possibilità di aprire le porte ai visitatori grazie alla disponibilità dei proprietari. Sono già aperte le prenotazioni per la prossima data: domenica 6 maggio.

Per info e prenotazioni
Il Camaleonte Coop. Sociale (Facebook, Twitter, Instagram)
T 349 8774548 – 349 0762441
http://ilcamaleonte-coopsociale.blogspot.it/
[email protected]

 

Decarta racconta la Tuscia