Farmacia di turno varese
Farmacia di turno milano
Farmacia di turno gela
Farmacia di turno padova
Farmacia sant anna
Farmacia di turno torino
Farmacia di turno taranto
Farmacia di turno agrigento
Farmacia di turno avellino
Farmacia di turno latina
Farmacia unich
Quei partigiani dei Monti Cimini guidati da Mariano Buratti

Quei partigiani dei Monti Cimini guidati da Mariano Buratti  0


Nel giorno del 25 aprile, giorno della Liberazione, abbiamo deciso di riproporre la storia de partigiano viterbese Mariano Buratti. Con grande slancio mise in piedi sui Cimini una formazione partigiana e finì in mano ai nazisti a Roma.

“La vita è un’avventura meravigliosa”. Il coraggio e la forza di Luca Pulino in un’intervista sulle cose del mondo

“La vita è un’avventura meravigliosa”. Il coraggio e la forza di Luca Pulino in un’intervista sulle cose del mondo  1


Giorno di Pasqua, momento particolare. Scrivere una storia per questa domenica non è risultato facile, anche perché ce n'è una giusta, perfetta, che abbiamo raccolto l'ultimo giorno del 2016. E' la storia del capranichese Luca Pulino. Abbiamo quindi deciso di riproporla, perché possa aiutare a riflettere.

Ecco Federico Tonnicchi, la Tuscia ha il suo “atleta-guerriero” sponsorizzato dalla Reebok

Ecco Federico Tonnicchi, la Tuscia ha il suo “atleta-guerriero” sponsorizzato dalla Reebok  0


Viterbo ha il suo “atleta-guerriero”. Federico Tonnicchi, classe 1985. Oggi atleta sponsorizzato dalla Reebok e dal giugno 2016 nel Team Nazionale Italiana OCR. La Reebook è venuta nel Viterbese per riprendere i suoi allenamenti e realizzare dei video appositi, girati alle pendici della Palanzana.

Una foto del bombardamento dell’aeroporto di Viterbo durante la Seconda Guerra Mondiale  0

Una foto del bombardamento dell’aeroporto di Viterbo durante la Seconda Guerra Mondiale

Il motivo per cui quell’aereo si trovasse terra, è perché l'aeroporto all’epoca era sotto il controllo tedesco e per questo era bombardato spesso dalle forze alleate che cercavano di liberare l’Europa e l’Italia.

Il racconto del richiedente asilo Alou: “A Montefiascone vivevamo in 40 in due stanze”  0

Il racconto del richiedente asilo Alou: “A Montefiascone vivevamo in 40 in due stanze”

A Viterbo, da quando è entrato nei progetti di Arci Solidarietà Viterbo, ha trovato amici e una vita più normale rispetto a prima, quando stava a Montefiascone. Ora vive in un appartamento con altri ragazzi in attesa di sapere qualcosa della loro domanda di asilo.

Quando gli etruschi dell’Est Europa portarono a Viterbo migliaia di curiosi  0

Quando gli etruschi dell’Est Europa portarono a Viterbo migliaia di curiosi

'Il mondo degli Etruschi', questo il nome scelto per l'esposizione a Palazzo Papale. Fu un successo strepitoso. Pagine culturali dei principali quotidiani nazionali raccontarono l'evento e venne anche "mamma Rai" che mandò in onda diversi servizi.

Trovato un teatro romano sotto un appartamento nel centro di Viterbo  0

Trovato un teatro romano sotto un appartamento nel centro di Viterbo

Un teatro romano grande come un campo da calcio nel sottosuolo di Viterbo. Il punto d'accesso all'interno di un vecchio appartamento, disabitato da almeno sessanta anni all'interno del centro storico. Precisamente nelle zona prossima a Valle Faul.

La vera storia della ‘Bella e la bestia’ si è svolta sul lago di Bolsena  0

La vera storia della ‘Bella e la bestia’ si è svolta sul lago di Bolsena

L'avvincente e romantica storia è tornata nelle sale cinematografiche per la regia di Bill Condon proprio a metà marzo. La Fune aveva scritto, negli scorsi anni, dei legami di questo racconto con una storia vera che ha avuto come sfondo il lago di Bolsena. Migliaia i lettori di quel pezzo, grazie a una frenetica ricerca su Google dell'argomento. Abbiamo deciso quindi di riproporla come storia di questa domenica.

A Civita di Bagnoregio niente è impossibile. Presto la visita al borgo anche per i disabili gravi  0

A Civita di Bagnoregio niente è impossibile. Presto la visita al borgo anche per i disabili gravi

Rendere Civita accessibili ai disabili motori gravi è un gesto di civiltà, un segnale importante di umanità ma anche una prospettiva economica. In effetti Civita si mette oggi nelle condizioni di poter ricevere anche gruppi, in particolari condizioni fisiche, che altrimenti non sarebbero potuti arrivare.