Al Met di New York le terracotte e i bronzi di Vulci: le foto

Al Met di New York le terracotte e i bronzi di Vulci: le foto  0


Da Vulci a New York: i reperti etruschi in uno dei musei più importanti al mondo. Insieme ai vari Caravaggio, Raffaello, Monet, Van Gogh e Modigliani al Metropolitan Museum of Art di New York ci sono anche i bronzi ornamentali e i piatti e le brocche di terracotta di Vulci.

Ecco “La Villa dei Mostri”: il corto di Michelangelo Antonioni su Bomarzo

Ecco “La Villa dei Mostri”: il corto di Michelangelo Antonioni su Bomarzo  0


“La Villa dei Mostri” di Michelangelo Antonioni. Su Youtube c’è un cortometraggio di uno dei più grandi registi italiani di sempre. Il documento, del 1950, racconta in modo spigliato e divertente sia il borgo che il parco dei Mostri, il tempietto dedicato a Vicino Orsini a Diva Julia. Un documento imperdibile.

Viterbo, una città etrusca dilapidata del suo patrimonio. I più importanti musei del mondo hanno “pezzi” viterbesi

Viterbo, una città etrusca dilapidata del suo patrimonio. I più importanti musei del mondo hanno “pezzi” viterbesi  0


I “gioielli” etruschi di Viterbo hanno subito nel corso degli ultimi due tre secoli una sorta di diaspora. Così sono andati ad arricchire le esposizioni dei principali musei di storia antica del mondo. Il tutto senza che sul territorio d'origine ci sia la minima consapevolezza.

E se il Santuario della Madonna della Quercia avesse due campanili?  0

E se il Santuario della Madonna della Quercia avesse due campanili?

E se il Santuario della Madonna della Quercia avesse due campanili? Ecco il disegno, in una stampa del 1800. Un disegnatore immaginò di costruire un secondo campanile identico a quello che possiamo ammirare a La Quercia ancora oggi. Questo sarebbe il risultato. L'immagine è stata pubblicata su facebook dalla pagina del Santuario.

A Viterbo il primo museo etrusco della storia. Correva l’anno 1494 quando i sarcofagi trovarono spazio nell’attuale Palazzo della Prefettura  0

A Viterbo il primo museo etrusco della storia. Correva l’anno 1494 quando i sarcofagi trovarono spazio nell’attuale Palazzo della Prefettura

Viterbo l'etrusca. In pochi quando pensano al capoluogo della Tuscia hanno in mente il suo carattere etrusco. Questo, essenzialmente, a causa di un tentativo – tra l'altro poco funzionale – di caratterizzare la città sotto il profilo turistico puntando sui papi.

Publio Muratore, il viterbese sopravvissuto all’orrore dei campi di concentramento  1

Publio Muratore, il viterbese sopravvissuto all’orrore dei campi di concentramento

Questa domenica, quella che segue il 27 gennaio e quindi il Giorno della Memoria, abbiamo deciso di riproporre una storia che "scovammo" nell'anno d'esordio de La Fune. Allora eravamo un piccolo giornale e questa storia finì sotto gli occhi di un numero di lettori limitato, rispetto a quello che La Fune è in grado di raggiungere oggi. Da questa constatazione la decisione di riproporre la storia di un viterbese finito nell'orrore dei lager. Buona lettura.

Civita abbatte le sue barriere. Con gli incassi del Presepe Vivente un mezzo per renderla accessibile ai disabili  0

Civita abbatte le sue barriere. Con gli incassi del Presepe Vivente un mezzo per renderla accessibile ai disabili

Nella Tuscia c'è un Presepe Vivente che da un paio d'anni a questa parte produce frutti duraturi per il proprio territorio. Si tratta della Natività di Bagnoregio, ambientata nel borgo di Civita.

Viaggio nel santuario delle Macchine di Santa Rosa (Guarda video e foto)  0

Viaggio nel santuario delle Macchine di Santa Rosa (Guarda video e foto)

Un intreccio di storie, di voci, di volti. Le voci e i volti di chi le ha portate, ma anche di chi le ha viste passare tra i vicoli stretti della città e le sue piazze. Roba andata in scena al buio, tra i silenzi e i boati dei presenti. In mezzo all'uno-uno del capofacchino, con la sua voce come unico strumento per tenere il passo e guidare, di anno in anno l'impresa.

Ecco la ‘Tomba della Truccatrice’, testimonianza dei legami degli etruschi di Vulci con l’Oriente e l’Egitto dei Tolomei  0

Ecco la ‘Tomba della Truccatrice’, testimonianza dei legami degli etruschi di Vulci con l’Oriente e l’Egitto dei Tolomei

Un nuovo tesoro emerge dalle campagne di Vulci. Una sepoltura, ancora intatta, risalente al III/II secolo avanti Cristo. La scoperta, di quella che è stata “battezzata” come la 'Tomba della Truccatrice' nel giorno della vigilia di Natale.