I reperti archeologici nascosti di Vasanello

I reperti archeologici nascosti di Vasanello  0


La fornace di Cesurli, rinvenuta per pure caso durante un disboscamento nel 1975, è un'importante testimonianza delle ceramiche vasanellesi.

Del Piombo, un punto di contatto tra Viterbo e i musei più importanti del mondo

Del Piombo, un punto di contatto tra Viterbo e i musei più importanti del mondo  0


La prima mostra monografica su Sebastiano Del Piombo si è tenuta a Roma nel 2008, a Palazzo Venezia. Viterbo ha la fortuna di avere al suo museo civico l'opera più alta dell'artista veneto. Ma dove sono le altre? Vi vogliamo regalare un viaggio nei principali musei del mondo, per aprire una riflessione sulle strade che potremmo aprirci grazia a Del Piombo.

L’archeologia subacquea nacque a Bolsena. La storia del villaggio villanoviano del Gran Carro

L’archeologia subacquea nacque a Bolsena. La storia del villaggio villanoviano del Gran Carro  0


L'archeologia subacquea nacque a Bolsena. Corre l'anno 1959 e in località Gran Carro, sulla sponda orientale del lago e sette chilometri a sud del paese, avviene un'importante scoperta. Un intero villaggio villanoviano. Il ritrovamento segna in Italia la nascita dell'archeologia subacquea.

Matteo Giovannetti e quei pennelli che unirono Viterbo ad Avignone  0

Matteo Giovannetti e quei pennelli che unirono Viterbo ad Avignone

Matteo Giovannetti, il pittore viterbese che unì con la sua arte Viterbo ad Avignone. Legate all’avventura di Giovannetti in Francia anche le vite di diversi suoi aiutanti. Anche questi viterbesi, che portò con sé per impastare i colori e farsi aiutare nel lavoro presso il palazzo papale francese

Ecco la storia della “Campana di Canino”, la più antica della Cristianità secondo l’Archivio Segreto Vaticano  0

Ecco la storia della “Campana di Canino”, la più antica della Cristianità secondo l’Archivio Segreto Vaticano

Nell’Archivio Segreto Vaticano un fitto carteggio risalente agli anni 1896-1897 racconta i dettagli delle trattative per la cessione della campana ai Musei Vaticani da parte dell’allora proprietario, un collezionista viterbese.

Freud si fermò sul lago di Bolsena. Il ruolo della Tuscia nella nascita della psicologia  0

Freud si fermò sul lago di Bolsena. Il ruolo della Tuscia nella nascita della psicologia

C'è un po' di Tuscia nella psicanalisi e nello sviluppo importante che ha portato a scoprire e costruire una scienza come la psicologia.

Vicedomino Vicedomini, ecco il papa viterbese scomparso dalla storia  0

Vicedomino Vicedomini, ecco il papa viterbese scomparso dalla storia

Quanti sono i pontefici viterbesi? Secondo la storia ufficiale nove ma c'è il mistero su un decimo cardinale salito al soglio di Pietro da un conclave viterbese.

Prima guerra mondiale, a Palazzo Farnese una donna americana fonda un’impresa  1

Prima guerra mondiale, a Palazzo Farnese una donna americana fonda un’impresa

Durante la prima guerra mondiale a Caprarola venne fondata la Farnese Relief Fund. La titolare, una donna americana, fece arrivare dagli Stati Uniti diverse macchine da cucire e anche 40mila palette schiacciamosche per gli ospedali italiani.

La storia della Bella e la Bestia affonda le sue radici in una storia vera e vissero sulle sponde del lago di Bolsena  0

La storia della Bella e la Bestia affonda le sue radici in una storia vera e vissero sulle sponde del lago di Bolsena

Natale è anche tempo di magia e di storie. Un grande classico che affascina grandi e piccoli è sicuramente la storia della Bella e la Bestia. Immaginateli affacciarsi sul lago di Bolsena, dalla loro casa a Capodimonte presso la corte del principe di Parma. La Bella e la Bestia sembra siano esisti davvero, o almeno da una storia vera sarebbe arrivato il centro, l’asse, di questa famosa favola europea. Ma chi era “la bestia“? Il suo nome è Pedro Gonzales e siamo nel ‘500.