Sposetti intervistato da Gazebo: “Renzi ci ha mandato a sbattere, è stato sconfitto”

Sposetti intervistato da Gazebo: “Renzi ci ha mandato a sbattere, è stato sconfitto”

“Renzi ci ha portato a sbattere. C'è stato un voto popolare (il referendum) e deve prendere atto che è stato sconfitto. Ora, se vuole salvare il Pd, deve fare la scaletta delle scadenze. Decidere sul congresso, dire quando e iniziare a girare il Paese”. Questa la fotografia scattata da un pezzo da novanta del Pd, al secolo Ugo Sposetti.

ADimensione Font+- Stampa

“Renzi ci ha portato a sbattere. C’è stato un voto popolare (il referendum) e deve prendere atto che è stato sconfitto. Ora, se vuole salvare il Pd, deve fare la scaletta delle scadenze. Decidere sul congresso, dire quando e iniziare a girare il Paese”. Questa la fotografia scattata da un pezzo da novanta del Pd, al secolo Ugo Sposetti.

E’ stato raggiunto da Diego Bianchi per la trasmissione Gazebo e in strada, nel quartiere Prati, il tesoriere dei Ds si è lasciato andare a una serie di dichiarazioni interessanti.

GUARDA L’INTERVISTA (DAL MINUTO 18)

Lunedì la direzione del Pd, che si preannuncia come cruciale. Capiremo da lì quale sarà il quadro dei prossimi sviluppi politici.
Bianchi incalza Sposetti sui possibili candidati al congresso e parte da Renzi. Sposetti: “Potrebbe anche non ricandidarsi”.

Poi parlano del fantasma che si aggira in casa Dem: la scissione. “Chi viene da me con questa parola sulla bocca gli metto le mani al collo”, taglia netto Sposetti.

Banner
Banner
Banner