Sospeso dal lavoro il dipendente dell’Asl arrestato dalla GdF per le mazzette

Sospeso dal lavoro il dipendente dell’Asl arrestato dalla GdF per le mazzette

Il dipendente Asl di Civita Castellana arrestato lunedì della scorsa settimana, accusato di concussione è stato sospeso. La decisione, presa in via cautelativa colpisce l’uomo che si trova ai domiciliari dopo esser stato colto con una tangente di 1.000€.

ADimensione Font+- Stampa

Il dipendente Asl di Civita Castellana arrestato lunedì della scorsa settimana, accusato di concussione è stato sospeso.
La decisione, presa in via cautelativa colpisce l’uomo che si trova ai domiciliari dopo esser stato colto con una tangente di 1.000€.

Secondo la Guardia di Finanza, che da tempo lo tenevano d’occhio, questi soldi erano la seconda parte di un malloppo da 2mila che sarebbero stati chiesti per fare ottenere l’invalidità civile per una grave malattia oncologica.
A far partire le indagini la denuncia di un giovane viterbese che, dopo aver presentato domanda per l’ottenimento di invalidità di un genitore, si è visto avvicinare dall’impiegato che gli avrebbe proposto lo scambio di favori.

Banner
Banner
Banner