Sfida Camera di Commercio – Il gruppo Merlani prova ad allargare alle altre associazioni

Sfida Camera di Commercio – Il gruppo Merlani prova ad allargare alle altre associazioni

Il gruppo di associazioni di categoria che sostengono la candidatura alla Camera di Commercio di Domenico Merlani aprono alle altre realtà, cercando di chiudere la partita con lo sfidante Barlozzini.

ADimensione Font+- Stampa

Domenico-MerlaniLa partita per la guida della Camera di Commercio non è ancora chiusa. Domenico Merlani (Unindustria), il candidato del cosiddetto ‘Patto per la Tuscia’, se la sta giocando con lo sfidante, entrato in corsa da pochissimo, Mauro Barlozzini (Confcommercio), alla guida del blocco nominato ‘L’aggregazione’.

Lo scorso venerdì, 11 luglio, si sono incontrati i rappresentanti di Unindustria, Cna, Coldiretti, Cia, Confagricoltura, della cooperazione e delle organizzazioni sindacali, che avevano sottoscritto lo scorso febbraio il ‘Patto per lo sviluppo dell’economia della Tuscia’, in merito al rinnovo del consiglio dell’ente camerale.

“L’incontro, che ha fatto seguito alla comunicazione da parte della Regione Lazio dell’attribuzione di quattordici seggi in consiglio ai sottoscrittori del patto, è stata l’occasione per ribadire la forza di attrazione che genera l’assegnazione del 50% dei consiglieri alle predette associazioni – scrivono in una nota stampa le forze a sostegno di Merlani -“.

“Inoltre  – continua il ‘Patto per la Tuscia’ – è stato sottolineato il valore aggiunto che la candidatura di Domenico Merlani porta in dote al gruppo di associazioni che la sostengono. Coalizione e candidatura costituiscono già una solida base per il futuro governo della Camera di Commercio e si auspica il contributo anche delle altre associazioni a oggi non firmatarie del patto. L’accordo sottoscritto cinque mesi fa, infatti, è inclusivo e rappresentativo del mondo produttivo e del lavoro viterbese e, su tali basi, c’è disponibilità a collaborare con le altre associazioni e a confrontarsi sui programmi”.