Serra in volata verso la presidenza. Papabili anche Fabbrini e Troncarelli

Serra in volata verso la presidenza. Papabili anche Fabbrini e Troncarelli

Quello di Francesco Serra è il nome più quotato per riempire il vuoto lasciato dal dimissionario Filippo Rossi sulla presidenza del consiglio comunale. Ma ballano anche altri cardinali.

ADimensione Font+- Stampa

IMG_1342Francesco Serra in volata verso la presidenza del consiglio comunale. La mossa delle dimissioni, calata a sorpresa sullo scacchiere della sala d’Ercole da Filippo Rossi, ha fatto trovare tutti un po’ impreparati. Ma già nella giornata di ieri hanno iniziato a girare i primi ingranaggi che dovrebbero portare alla scelta del successore.

La maggioranza si sta prendendo un po’ di tempo. Il primo consiglio comunale utile per procedere con la votazione è giovedì 29 gennaio (prossima settimana), ma non è così scontato che ci sia tutta questa fretta. Da regolamento comunale tra l’altro non ci sarebbe nemmeno l’obbligo di eleggere un nuovo presidente del consiglio, in caso di dimissioni dello stesso. Si potrebbe andare avanti con il suo vice, in questo caso Patrizia Frittelli, che tra l’altro non percepisce neppure l’indennità.

Tra l’altro la mossa delle dimissioni non è stata seguita da dibattito, perché il consiglio straordinario di ieri era mirato sul tema sanità. A questo punto le decisioni sul da farsi verranno prese all’interno della conferenza dei capigruppo (non convocata ancora fino a ieri sera n.d.r.). La capigruppo deciderà se inserire all’ordine del giorno del 29 la votazione, oppure prevedere per il 29 la discussione sulle dimissioni.

Dimissioni che, lo ricordiamo, sono irrevocabili e Rossi ha già preso posto tra i banchi dei consiglieri. Il capogruppo di Viva Viterbo resterà comunque Maria Rita De Alexandris.

La palla è nelle mani della maggioranza Michelini. Sono chiamati a scegliere l’erede di Filippo Rossi in un momento in cui i rapporti interni non sono dei migliori. Anche se all’interno del Partito Democratico quantomeno sembra essere scoppiata una nuova primavera di pace e di speranza. I problemi restano con l’alleato civico Oltre le mura, praticamente messo all’angolo da un Pd trasbordante.

In questa nuova partita il cardinale presentato come papa è Francesco Serra, anche se non sono da escludere colpi di scena. Altri cardinali in ballo sembrano essere Aldo Fabbrini e la giovane Alessandra Troncarelli. Nel caso di elezione per Serra Fabbrini diventerebbe con ogni probabilità capogruppo del Pd.