coppie di fatto, ci siamo quasi

coppie di fatto, ci siamo quasi

ADimensione Font+- Stampa

L’istituzione del registro delle coppie di fatto in Comune è, in attesa che il governo centrale faccia di più, a nostro modo di vedere una conquista sul piano dei diritti e della civiltà per tutti i viterbesi.

Venendo ai fatti c’è una mozione – presentata da Pd, Sel e Cinque Stelle – che ne dispone l’istituzione. Il tutto deve passare per le forche caudine del Consiglio comunale, dove potrebbe consumarsi uno strappo all’interno della maggioranza. Sempre sul piano dei fatti sta ballando una petizione, promossa da Arci Cultura Lesbica Viterbo, che chiede appunto il registro delle coppie di fatto, che ha ottenuto più di mille firme tra i viterbesi. Segno che la città è sensibile all’argomento, importante per le coppie omosessuali ma anche eterosessuali.

Potrebbe essere proprio questa petizione, che tra l’altro ha raccolto adesioni trasversali, a giocare il ruolo di chiave per chiudere la partita. Intanto in queste ultime ore proprio Emanuela Dei (Arci Cultura Lesbica) ha incontrato il sindaco Michelini e si è dichiarata fiduciosa.