Secondo il sindaco di Vetralla i peni sono “oscenità a scopo intimidatorio. Avviate le indagini”

Secondo il sindaco di Vetralla i peni sono “oscenità a scopo intimidatorio. Avviate le indagini”

Il sindaco di Vetralla Sandrino Aquilani risponde così ai tantissimi peni disegnati intorno alle buche sulla strada Cassia.

ADimensione Font+- Stampa

I disegni con i peni? “Oscenità in luogo pubblico a scopo intimidatorio. Avviate le indagini”. Il sindaco di Vetralla Sandrino Aquilani risponde così ai tantissimi peni disegnati intorno alle buche sulla strada Cassia (qui).

“Configurano – scrive Aquilani – oscenità in luogo pubblico a scopo intimidatorio, tanto che sono state avviate indagini dalle Forze dell’Ordine presenti sul territori. Abbiamo più volte segnalato – aggiunge – la criticità di un’arteria come la regionale Cassia, ma manca purtroppo la tempestività degli interventi manutentivi ordinari e straordinari. Le manutenzioni sulle strade comunali viene seguita costantemente dall’Ufficio Tecnico e dall’assessore ai Lavori Pubblici Santino De Rinaldis, e si tratta di una rete viaria di circa 200 km., tra strade asfaltate e bianche, ed è già un grande onere, visti i tempi che corrono. I cittadini di Vetralla si aspettano dagli Enti preposti una risposta immediata e risolutiva”.