Le notizie da Viterbo e dalla Tuscia

Scintille tra il forzista viterbese Battistoni e il ministro leghista Centinaio

Scintille tra il forzista viterbese Battistoni e il ministro leghista Centinaio

ROMA - Scintille tra il senatore forzista Francesco Battistoni e il leghista ministro all'Agricoltura Gian Marco Centinaio. Nervi tesi all'interno della stramba coalizione di centrodestra con due pezzi su tre all'opposizione e il pezzo numericamente più significativo: la Lega; in maggioranza.

ADimensione Font+- Stampa

ROMA – Scintille tra il senatore forzista Francesco Battistoni e il leghista ministro all’Agricoltura Gian Marco Centinaio. Nervi tesi all’interno della stramba coalizione di centrodestra con due pezzi su tre all’opposizione e il pezzo numericamente più significativo: la Lega; in maggioranza.

Situazione bizzarra e illogica destinata a implodere e la vicenda Foa sembra aver tolto la sicurezza dal detonatore. I fatti raccontano uno scambio di battute tra ministro e rappresentante degli azzurri in Commissione Agricoltura, riunita in seduta congiunta al Senato. Contrapposizione forte, che vede il ministro rivolgersi al senatore portandosi il dito indice alla bocca e così invitandolo a fare silenzio.

Da Forza Italia quanto accaduto è stato definito un episodio di “bullismo istituzionale”.

GUARDA IL VIDEO DELLE SCINTILLE TRA BATTISTONI E IL MINISTRO

“Abbiamo assistito a una scena senza precedenti: il ministro Gian Marco Centinaio, forse innervosito dalla posizione della senatrice Fattori (M5S) che gli aveva eccepito di non potere parlare di cose al di fuori del perimetro del contratto di Governo, invece di rispondere alle domande sull’agricoltura ha preferito intimare il silenzio al capogruppo FI in Commissione, senatore Francesco Battistoni, rispondendo: ‘Io dico quello che voglio. Fammi un’interrogazione'”.

“Si tratta di vero e proprio bullismo: quando l’esecutivo impone il silenzio al legislativo, si rischia di sfiorare una deriva dittatoriale. Atteggiamenti del genere vanno stigmatizzati con forza, perché la possibilità di esprimere un’opinione, seppur contraria, deve essere sempre garantita. Chiediamo che il Ministro porga le sue scuse al Senatore Battistoni, per l’oltraggioso atteggiamento e la boria dimostrata, che non possono appartenere a un rappresentante del Governo”, concludono in una nota i forzisti Massimo Berutti, Giancarlo Serafini, Raffaele Nevi, Annalisa Baroni, Maria Spena, Renato Brunetta, Vincenzo Fasano, Roberto Caon, Sandra Savino e Paolo Russo.

Battistoni, in un video di commento, parla di “rischio democrazia”.

https://www.facebook.com/francesco.battistoni.77/videos/10215164583141336/

Ultimi Commenti

Stefania Maraldi
February 22, 2018 Stefania Maraldi

Belle Immagini! [...]

guarda articolo
Luigi Tozzi
February 22, 2018 Luigi Tozzi

Veramente non si capisce proprio come il buon Dio abbia necessità di dettare un libro [...]

guarda articolo
Elena Buffone
February 21, 2018 Elena Buffone

Tovaglia in foto dell'azienda di design tessile MUSKA (www.muskadecor.com) ⭐ [...]

guarda articolo
Roberto Re
February 19, 2018 Roberto Re

incredibile [...]

guarda articolo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031