Sassaiola sul camper dei senza tetto

Sassaiola sul camper dei senza tetto

Una storia surreale dove c'è un camper parcheggiato sulle strisce blu senza pagare la sosta e senza che nessuno faccia nulla. Poi l'evidenza mediatica del fatto e la sassaiola sul mezzo.

ADimensione Font+- Stampa

camper rottoUna sassaiola ha sfondato i vetri di un camper in sosta nel parcheggio dell’ex pesa, davanti a Prato Giardino. Ma la notizia non è questa. La cosa interessante è la storia di questo mezzo, almeno la storia degli ultimi mesi. Per qualcuno addirittura anni. Infatti, sembra che il camper sia fermo all’interno del parcheggio a pagamento (ma non più custodito ormai da diversi anni) da tempo immemore. Lo testimonierebbero diverse foto scattate in periodi diversi da alcuni cittadini e le parole di chi la zona la frequenta.

Si tratta di un camper che fa da letto a una coppia di senza tetto e finito sotto l’attenzione pubblica nei giorni scorsi. La pietra dello “scandalo” un post facebook che denunciava, giustamente, l’assurdo di un mezzo in sosta perenne senza pagare ticket nello stesso luogo dove ogni giorno decine di viterbesi e turisti pagano. 

Ma del camper pare non se ne sia mai accorto nessuno, nemmeno chi è chiamato a vigilare sull’area. Le foto pubblicate su facebook hanno fatto un bel rumore e nella notte di ieri qualche pazzo scatenato ha pensato bene di prendere a sassate il mezzo. A breve, da quello che è trapelato, le autorità competenti provvederanno a rimuoverlo.

Rimaniamo con tante domande: perché nessuno di competenza ha mai segnalato quella strana presenza? Perché nessuno sembra essersi interessato alla storia delle persone che lo abitavano? Perché, pur sostando all’interno di strisce blu e senza pagare il ticket, nessuno lo ha multato? Perché solo dopo il risalto mediatico, dato dai social network, il problema viene affrontato? Tanti perché e una sassaiola inquietante, che sembra andare a braccetto con certe tensioni emerse nelle ultime settimane in alcuni quartieri. 

L’errore? Di chi dovrebbe controllare sul territorio, garantire regole uguali per tutti e il rispetto delle stesse. Incommentabile invece il gesto della sassaiola.