San Pellegrino violentata nella notte

San Pellegrino violentata nella notte

La piazza più bella della città è rovinata da una striscia d'olio che imbratta i lastroni. Uno schiaffo al decoro del pezzo più importante del centro storico.

ADimensione Font+- Stampa

San Pellegrino 02Follia e delirio a San Pellegrino, una striscia d’olio d’auto “taglia” in due l’antico lastricato. Da piazza Cappella, passando per la bellissima piazza dominata da palazzo degli Alessandri, che è servita da set a tante riprese cinematografiche e pubblicitarie, e proseguendo per il tratto che si interseca con via San Pietro. Uno sfregio nel cuore della città, che sta passando nella più totale indifferenza.

L’unico intervento possibile è stato cospargere della terra rossa, per evitare incidenti e altri problemi. E’ successo un paio di giorni fa, di notte. Alcuni residenti della zona ci raccontano frammenti del disastro. Intorno a mezzanotte, a una macchina che risaliva da piazza Cappella si è rotta la coppa dell’olio.

I proprietari del mezzo sono comunque riusciti ad andare avanti, pensando bene di entrare nella storica piazza e svoltare subito dopo la chiesa. Adesso i turisti in visita a Viterbo e i cittadini stessi si ritrovano uno dei principali monumenti sfregiato. Siamo andati a fotografare la situazione e sul posto abbiamo trovato altri mezzi parcheggiati. Una situazione insostenibile.

Servirà, questo vero e proprio schiaffo alla bellezza di Viterbo, a decidere la chiusura permanente ai mezzi nel quartiere medioevale? All’amministrazione chiediamo di intervenire quanto prima per ripristinare il decoro della piazza e della via e di proteggerla.