Salta la Macchina in piazza, al suo posto un presepe “nel rispetto delle tradizioni”

Salta la Macchina in piazza, al suo posto un presepe “nel rispetto delle tradizioni”

Giacomo Barelli ha spiegato che i fondi per il ritorno da Milano della Macchina di Santa Rosa sono stati stanziati troppo tardi. E sarebbe stata confermata la ruota panoramica

ADimensione Font+- Stampa

Fiore del Cielo non andrà in piazza del Comune: in cambio un presepe “nel rispetto delle tradizioni”. La notizia è stata lanciata da Tusciaweb e confermata dall’assessore Giacomo Barelli che ha spiegato che i fondi per il ritorno da Milano della Macchina di Santa Rosa, destinazione piazza del Comune a Viterbo sono stati stanziati troppo tardi.

E così la macchina tornerà ma con la destinazione del capannone della Tuscanese dal quale era partita prima di Expo. In cambio il Comune rispolvererà il vecchio albero di Natale led che oppure piazza del Plebiscito, insieme al presepe.

“Sarà realizzato – ha spiegato Barelli a Tusciaweb – un presepe proprio sotto l’albero. Un’idea nel rispetto delle nostre tradizioni”. Una scelta che sembra richiamare la battaglia di Matteo Salvini e del centrodestra italiano in seguito al caso di Rozzano dove un preside era stato accusato di non voler festeggiare il Natale. Caso poi smontato nei fatti (in realtà le cose non erano andate come inizialmente raccontate), ma utilizzato come pretesto per una battaglia politica per la difesa della presunta identità cristiana del Stato Italiano.

Quanto alla ruota panoramica, dopo le smentite di Filippo Rossi di ieri, dovrebbe essere montata in piazza del Teatro.