Sabatini: “Abbiamo riacceso sentimenti di partecipazione e appartenenza, lavorando all’unità del centrodestra”

Sabatini: “Abbiamo riacceso sentimenti di partecipazione e appartenenza, lavorando all’unità del centrodestra”

Daniele Sabatini, ex assessore Pdl e oggi consigliere di Cuori Italiani in Regione Lazio, rivendica una partecipazione attiva nel laboratorio di ricostruzione del centrodestra locale che ha trovato nel referendum un'occasione preziosa.

ADimensione Font+- Stampa

“Al referendum, anche attraverso una lunga serie di iniziative sul territorio, abbiamo riacceso sentimenti di partecipazione e di appartenenza. Dal nostro punto di vista, ovviamente, tutto questo è molto positivo”. Così Daniele Sabatini, ex assessore Pdl e oggi consigliere di Cuori Italiani in Regione Lazio, che rivendica una partecipazione attiva nel laboratorio di ricostruzione del centrodestra locale.

“Non sfuggirà a nessuno come a Viterbo qualcuno si sia impossessato della città grazie a voti di elettori di centrodestra – continua nel suo ragionamento -. Non risulterà difficile stilare un elenco di ex amministratori di centrodestra candidati (e alcuni eletti) a sostegno dell’attuale amministrazione. Questo giochino ha di nuovo funzionato poi alle provinciali (con le elezioni di secondo livello, quando amministratori di centrodestra hanno votato per liste di centrosinistra). Da ultimo, il medesimo tentativo, questa volta andato a vuoto, con il comitato ristretto dei sindaci per la sanità. Ebbene sì, mi sono impuntato e insieme ad altri amici abbiamo ricominciato a mettere insieme i cocci di un centrodestra in grande difficoltà. I primi esiti sono stati che gli amministratori di centrodestra non hanno più ascoltato le sirene centro-sinistre”.

Banner
Banner
Banner