Rubano 600 pecore da un’azienda a Monterazzano, danno da circa 100mila euro. Indagini serrate

Rubano 600 pecore da un’azienda a Monterazzano, danno da circa 100mila euro. Indagini serrate

Più che un furto una vera e propria razzia, consumata qualche settimana fa nelle campagne di Monterazzano. Vittima l'azienda Marchetti, che si è vista sparire - dalla sera alla mattina - 600 pecore.

ADimensione Font+- Stampa

Più che un furto una vera e propria razzia, consumata qualche settimana fa nelle campagne di Monterazzano. Vittima l’azienda Marchetti, che si è vista sparire – dalla sera alla mattina – 600 pecore.

Un danno dal valore di circa 100mila euro. Nella notte tra martedì e mercoledì un nuovo furto. Questa volta, almeno sul piano prettamente economico, poco significativo. Sempre di notte anonimi si sono introdotti nell’attività portando via circa 70 litri di latte e del mangime.

Su questi fatti sono in corso approfondite indagini. Non si tratta del primo furto di pecore nelle campagne di Viterbo. In data 24 marzo un titolare d’azienda è stato denunciato per il furto di 96 pecore. A scoprire il tutto erano stati gli uomini della polizia di Stato della squadra mobile. In quel caso gli animali vennero ritrovati all’interno di rimesse con diversi auricolari, riportanti i dati identificativi degli animali, spezzati.

“Il furto di 600 capi è stato un duro colpo per noi, ma ci si rialza. Attendiamo fiduciosi il lavoro di indagine portato avanti dalle forze dell’ordine. Quanto accaduto più di recente, con il furto di latte e mangime è una cosa strana”, commentano dall’azienda.