Rsa, “Quello del Consiglio di Stato è un parere e non una sentenza”

Rsa, “Quello del Consiglio di Stato è un parere e non una sentenza”

Il sindaco Michelini risponde alle accuse mosse dall'opposizione dopo la pronuncia sul caso Rsa presentato da Aforsat

ADimensione Font+- Stampa

“In merito alla vicenda RSA sono a chiarire che il Consiglio di Stato ha prodotto un parere e non una sentenza. Il parere sarà sottoposto al Presidente della Repubblica perché quest’ultimo emani il decreto in merito al ricorso presentato da Aforsat”. Ecco le precisazioni fatte dal sindaco Michelini, dopo la dura contestazione da parte dell’opposizione alla sua amministrazione comunale sul caso Rsa.

“Quindi invito tutti a una maggiore cautela nelle esternazioni. Le eccezioni accolte dal Consiglio di Stato sono aspetti che questo Comune non ha mai di fatto applicato nell’elargire il suo contributo agli aventi diritto, perché nell’operare ha tenuto conto del parere del Ministero delle politiche sociali uscito nel frattempo. La delibera 142/2015 quindi non è stata mai applicata, né mai lo sarà. Sarà mia premura inviare al Presidente della Repubblica le nostre osservazioni come previsto dall’iter amministrativo”.

Banner
Banner
Banner