Riparte la Scuola Genitori di Confartigianato

Riparte la Scuola Genitori di Confartigianato

Al centro del progetto, presentato questa mattina in conferenza stampa, il delicato rapporto tra genitori e figli

ADimensione Font+- Stampa

conf1Riapre la Scuola Genitori di Viterbo. Il progetto, realizzato da Confartigianato Imprese di Viterbo in collaborazione con la Asl e giunto alla quarta dizione, si avvierà il prossimo 21 novembre sotto la direzione scientifica di Paolo Crepet. Crepet sarà anche relatore del primo incontro del nuovo percorso.

Al centro del progetto, presentato questa mattina in conferenza stampa, il delicato rapporto tra genitori e figli che sarà sviscerato e studiato partendo da un’attenta analisi dei bisogni e del contesto sociale di riferimento per arrivare ad un vero sostegno ai partecipanti. Il tutto sarà coordinato da numerosi esperti, da don Alberto Canuzzi al prof. Massimo Palumbo e la dottoressa Berti Calabrò, i corsisti avranno insegnanti del calibro di Marco Marcelli, Maria Rita Parsi, Lorena Bracaglia, Giovanni Anzuino, Maria Purchiarone e Anna Rita Giaccone.

«Continua l’impegno di Confartigianato nel “fare cultura della famiglia” – commentano la presidente provinciale del Movimento Donne Impresa Fosca Mauri Tasciotti e il direttore di Confartigianato Imprese Andrea De Simone – e siamo orgogliosi del successo che il nostro progetto riscontra sul territorio».

La Scuola Genitori, organizzata grazie al contributo della Banca di Viterbo Credito Cooperativo e Fondazione Carivit, sarà a numero chiuso e si terrà presso l’Hotel Salus Terme. All’incontro di questa mattina erano presenti anche il prof. Massimo Palumbo, primario del reparto pediatria dell’Ospedale Belcolle di Viterbo e l’assessore Giuseppe Talucci Peruzzi.