Rifugiato deceduto, Michelini: “Un episodio che ricorda quanta attenzione bisogna prestare”

Rifugiato deceduto, Michelini: “Un episodio che ricorda quanta attenzione bisogna prestare”

Il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini è intervenuto sulla vicenda del giovane, ospitato in città tramite il progetto Sprar gestito da Arci Viterbo, morto suicida

ADimensione Font+- Stampa

Il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini è intervenuto sulla vicenda del giovane, ospitato in città tramite il progetto Sprar gestito da Arci Viterbo, morto suicida. “Sono colpito dalla tragedia della morte di questo ragazzo, che abbiamo ospitato nella nostra comunità facendo il possibile, tramite il progetto SPRAR gestito da Arci. Questo episodio ci ricorda quanto delicato sia il tema dell’asilo, quanta attenzione bisogna prestare quando si parla di persone che fuggono da situazioni drammatiche e di quanto tutta la comunità deve fare per accoglierli.”

Anche Arci Viterbo, che gestisce per il Comune di Viterbo lo Sprar, esprime il proprio cordoglio per la morte del ragazzo. “Le associazioni, gli operatori e quanti hanno conosciuto il giovane, sono profondamente scossi da quanto accaduto improvvisamente a una persona fragile, sensibile e dal percorso complesso”.