Rifiuti nucleari a Montalto, Rotelli (FdI): “Un blocco dei parlamentari della Tuscia per scongiurare l’ipotesi”

Rifiuti nucleari a Montalto, Rotelli (FdI): “Un blocco dei parlamentari della Tuscia per scongiurare l’ipotesi”

Rifiuti nucleari, il deputato Mauro Rotelli pronto a fare di tutto per scongiurare l'ipotesi di uno stoccaggio nella ex centrale Enel di Montalto di Castro.

ADimensione Font+- Stampa

 

Rifiuti nucleari, il deputato Mauro Rotelli pronto a fare di tutto per scongiurare l’ipotesi di uno stoccaggio nella ex centrale Enel di Montalto di Castro.

“Mi batterò con ogni forza contro l’eventuale scelta di riunire le scorie radioattive sul litorale viterbese – le dichiarazioni di Rotelli -. Un governo che dovrebbe occuparsi solo degli affari correnti – prosegue – tenta l’ennesimo colpo di coda. Stavolta, secondo alcune testate online che riportano le mosse annunciate dal ministro Calenda, si tratta dell’accelerazione per l’approvazione di un decreto che indica le aree potenzialmente idonee a ospitare
rifiuti nucleari.

Considerato che provvedimenti di questo tipo non possono essere certo adottati in fretta e furia, occorre ricordare come il territorio della Tuscia e del litorale viterbese sia già stato oggetto di servitù. Un’area che sta provando a rialzarsi, con numerose eccellenze agroalimentari, rischia di essere messa in ginocchio da un governo uscente che dovrebbe svolgere solo il disbrigo degli affari correnti”.

“Per questo – conclude Rotelli – faccio appello a tutti i parlamentari eletti in questo territorio perché venga evitata una simile sciagura, invitandoli a intervenire in merito”.