Rifiuti, Michelini convoca i capigruppo

Rifiuti, Michelini convoca i capigruppo

La questione rifiuti si fa sempre più calda nel capoluogo della Tuscia. Per lunedì pomeriggio il sindaco Michelini ha chiamato a raccolta i capigruppo delle forze in Comune.

ADimensione Font+- Stampa

Il sindaco Leonardo Michelini convoca una riunione dei capigruppo per questo lunedì 3 febbraio. I rappresentanti delle forze politiche di maggioranza e opposizione a Palazzo dei Priori sono stati convocati dal primo cittadino per ragionare sull’emergenza rifiuti che si sta andando delineando in queste ore.

Ieri la giornata cruciale, con l’assessore regionale all’Ambiente Michele Civita che ha convocato i rappresentanti del territorio viterbese per illustrare l’emergenza rifiuti che sta vivendo il circondario di Bracciano. Emergenza dettata dall’imminente chiusura (dal primo febbraio) della discarica di Cupinoro. Secondo il piano regionale dei rifiuti la grave situazione dovrà essere risolta ricorrendo alle discariche di prossimità, leggasi Monterazzano.

Sempre nella giornata di ieri le note stampa dell’assessore provinciale all’Ambiente Paolo Equitani e del numero uno di via Ascenzi, Michelini. Linea condivisa tra i due palazzi del potere viterbese: “Non vogliamo diventare la discarica del Lazio”.

Intanto, dopo la richiesta avanzata nella Sala d’Ercole da Claudio Ubertini (Forza Italia), durante l’ultimo consiglio comunale, di convocare un consiglio straordinario sui rifiuti, c’è stata la richiesta ufficiale. Richiesta firmata dalle forze d’opposizione: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Viterbo2020 e Fondazione.