Rifiuti, dopo incendio all’impianto Tmb Ecologia Viterbo chiede più soldi ai Comuni

Rifiuti, dopo incendio all’impianto Tmb Ecologia Viterbo chiede più soldi ai Comuni

"Incontreremo a breve gli amministratori locali e, con un’interrogazione urgente, chiederò all’assessore regionale competente di chiarire se la prassi seguita dall’azienda sia conforme alla normativa vigente in materia. Non si può trasformare un rischio d'impresa in un costo aggiuntivo per le amministrazioni pubbliche e, di conseguenza, anche per i cittadini". Così il consigliere Sabatini.

ADimensione Font+- Stampa

Rifiuti, Sabatini: “Dopo incendio Tmb, Ecologia Viterbo batte cassa ai Comuni della Tuscia”.

“Dopo l’incendio all’impianto di Tmb Le Fornaci, Ecologia Viterbo srl batte cassa ai Comuni della Tuscia – lo rende noto il consigliere regionale Daniele Sabatini che continua -. In modo a dir poco inusuale. Pochi giorni fa, i sindaci della provincia di Viterbo hanno ricevuto una lettera in cui la società comunica l’aumento della tariffa per i servizi di trattamento rifiuti, determinato dall’attivazione della stazione di trasferenza in temporanea sostituzione del Tmb, chiedendo ai Comuni di appostare in bilancio le risorse necessarie al pagamento.

Nel frattempo, l’azienda ha richiesto l’autorizzazione per la nuova tariffa alla Regione Lazio, autorizzazione che però ancora non c’è. Ma intanto presenta il conto ai Comuni. I sindaci sono preoccupati e ci hanno sollecitato a intervenire, perché appostare quelle risorse significa inevitabilmente far ricadere maggiori oneri, non previsti, anche sulla collettività.

Incontreremo a breve gli amministratori locali e, con un’interrogazione urgente, chiederò all’assessore regionale competente di chiarire se la prassi seguita dall’azienda sia conforme alla normativa vigente in materia. Non si può trasformare un rischio d’impresa in un costo aggiuntivo per le amministrazioni pubbliche e, di conseguenza, anche per i cittadini”.