Riapre l’Unione, Zingaretti: “Promessa mantenuta”

Riapre l’Unione, Zingaretti: “Promessa mantenuta”

Inizia l'avventura dell'Unione 2.0, così l'ha definita Michelini. “Un altro impegno mantenuto – ha commentato Zingaretti -”. La Regione Lazio infatti ha fatto il suo mettendo a disposizione tre milioni di euro.

ADimensione Font+- Stampa

Il Teatro dell’Unione riconsegnato alla città. Per l’occasione è venuto a Viterbo il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Sul palco con lui il sindaco Leonardo Michelini e l’assessore ai Lavori Pubblici Alvaro Ricci.
Un pomeriggio di anteprima, con la scena tutta per la politica.

Verrà il tempo, a breve, per la ripresa degli spattacoli. Anche se a Palazzo dei Priori non hanno ancora affrontato l’argomento e hanno mandato, fino a oggi, a vuoto le ormai datate richieste del fu assessore competente Giacomo Barelli. Assessore, oggi dimesso e con il gruppo di riferimento di Viva Viterbo all’opposizione, che mesi fa invitò la sua maggioranza di allora a lavorare al bando per l’individuzione del gestore e del direttore artistico.

Zingaretti, Michelini e Ricci hanno parlato dei lavori, lunghi, necessari alla ristrutturazione. Un’impresa cominciata nel 2005. Un cantiere lungo, finalmente chiuso. Il sindaco ha parlato della necessità di riportare il teatro al centro della mente dei viterbesi. Proprio per farlo riappropriare alla città l’amministrazione ha deciso, con intelligenza, di renderlo visitabile ai cittadini nei prossimi giorni.

I lavori di ristrutturazione si sono sviluppati in tre fasi. Prima, 2005, con interventi sull’esterno e impermealizzazione. Poi due milioni di euro messi in gioco per sistemare l’impiantistica e la sicurezza antincendio. Quindi la terza tappa, l’ultima, con il completamento degli impianti e la sistemazione della graticcia.

Con il ribasso d’asta sono stati “risparmiati” 600mila euro. Saranno impegnati per sistemare il ridotto, che tornerà a ospitare la scuola di musica comunale.

Inizia l’avventura dell’Unione 2.0, così l’ha definita Michelini. “Un altro impegno mantenuto – ha commentato Zingaretti -”. La Regione Lazio infatti ha fatto il suo mettendo a disposizione tre milioni di euro.

 

Banner
Banner
Banner