Revisori: “Ciorba pronto anche al ricorso al Tar”

Revisori: “Ciorba pronto anche al ricorso al Tar”

Lorenzo Ciorba, padre del presidente del Consiglio comunale Marco, ha confidato a Gianmaria Santucci l’intenzione di rivolgersi alla giustizia per difendere i propri diritti.

ADimensione Font+- Stampa

Dopo l’esposto (ancora presunto), anche il ricorso al Tar. Lorenzo Ciorba, padre del presidente del Consiglio comunale Marco, avrebbe confidato a Gianmaria Santucci l’intenzione di rivolgersi alla giustizia per difendere i propri diritti. Lo ha rivelato proprio il consigliere comunale d’opposizione che lo ha incontrato casualmente in un bar.

“Ciorba – ha spiegato Santucci – mi ha detto che era sua intenzione fare un esposto in Procura per abuso di ufficio e anche un ricorso al Tar. L’esposto sarebbe contro chi non ha votato sì per la sua nomina e quindi tutti i presenti durante il Consiglio comunale. Ciorba dice che noi lo avremmo limitato in un suo diritto, quello di fare il Revisore e dunque secondo lui e il suo avvocato ci sarebbero gli estremi per l’abuso di ufficio. Ho provato a fargli capire che fare un esposto contro il Consiglio del quale vuol fare il Revisore sarebbe una forzatura, ma ha deciso così”.

La Fune torna dunque a chiedere conferma a Lorenzo Ciorba di questo eventuale azione. La risposta arriverà?