Rétromobile di Parigi, un viterbese conquista i collezionisti del mondo

Rétromobile di Parigi, un viterbese conquista i collezionisti del mondo

Un giovane viterbese, classe 1984, ha conquistato con la sua passione e la sua bravura per i motori un dei luoghi più importanti del collezionismo mondiale: la Rétromobile di Parigi.

ADimensione Font+- Stampa

Il viterbese Simone Ceccarelli fa centro alla Rétromobile di Parigi, conquistando il fior fiore dei collezionisti giunti da tutto il mondo. La sua ‘Minerva’, una Ducati 250 CM3 Mark III, su cui ha lavorato duramente per rimetterla in sesto, è stata acquistata all’asta da un belga.

Un bel risultato, che premia la passione e l’impegno di questo talento etrusco. Ceccarelli, classe 1984, è noto in città per la sua passione per le due ruote. Il primo febbraio è partito in macchina, insieme a due cari amici, alla volta della capitale francese. Obiettivo della missione riuscire a vendere il frutto di tante ore d’impegno e cura maniacale. Un’impresa riuscita nel migliore dei modi.

 

 

La Rétromobile è un’esposizione internazionale di grandissimo livello, a cui partecipano le maggiori case automobilistiche ed è visitata da tutti i veri patiti del genere. La stampa internazionale ha definito più volte la Rétromobile il luogo dove la ruggine diventa oro. Questo grazie ai prezzi che i veicoli, battuti all’asta, riescono a raggiungere. Una sezione è dedicata proprio alle due ruote. E’ possibile trovarci i sogni automobilistici di intere generazioni, dei veri e propri gioiello. Nell’area fieristica di Porte de Versailles, in questa edizione 2015 in scena dal 4 all’8 febbraio, sono esposte 500 auto, in un padiglione di 46mila metri quadrati.

Tra i marchi presenti ufficialmente: Citroën, Mercedes, Peugeot, Porche, Renault, Skoda. Tutte presenti con modelli d’epoca.