Regione, i 5 Stelle aprono a Zingaretti: “Nei programmi punti in comune”

Regione, i 5 Stelle aprono a Zingaretti: “Nei programmi punti in comune”

Zingaretti ha raccolto le parole di apertura con una nota: “Siamo pronti con trasparenza alle possibili convergenze per garantire gli interessi dei cittadini e la salvaguardia del bene comune".

ADimensione Font+- Stampa

Roberta Lombardi apre al Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle potrebbe fare da stampella a Nicola Zingaretti. Il presidente della Regione non ha la maggioranza nell’assemblea regionale e per governare ha bisogno di alcuni voti. Così Roberta Lombardi, candidata del Movimento 5 Stelle lo scorso 4 marzo, ha aperto tramite Radio Cusano Campus ad una trattativa punto per punto sui programmi. “Abbiamo guardato i programmi, e abbiamo visto che ci sono dei punti in comune”.

I punti in comune però c’erano anche 5 anni fa, ma poi le cose sono andate diversamente, con Zingaretti che è andato per la sua strada e i 5 Stelle hanno fatto opposizione dura. Ora però Zingaretti è costretto a trattare e così i grillini proveranno a far impegnare Zingaretti con una sorta di contratto per sancire i punti di contatto, almeno verbalmente. Insomma con un accordo politico sostanziale.
Zingaretti ha raccolto le parole di apertura con una nota: “Siamo pronti con trasparenza alle possibili convergenze per garantire gli interessi dei cittadini e la salvaguardia del bene comune”.

Decarta racconta la Tuscia