Regionali, Forza Italia gioca la carta Maurizio Gasparri per la presidenza

Regionali, Forza Italia gioca la carta Maurizio Gasparri per la presidenza

Il vicepresidente della Camera dei Deputati è il nome sul tavolo. Messo in gioco da Renato Brunetta è l'uomo che gli azzurri vorrebbero come candidato unitario. La mossa fa parte della strategia di “sbarramento duro” da parte dei “berluscones” al sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi.

ADimensione Font+- Stampa

Presidenza Regione Lazio, l’opa di Forza Italia sul candidato unitario (?) del centrodestra si chiama Maurizio Gasparri.

Il vicepresidente della Camera dei Deputati è il nome sul tavolo. Messo in gioco da Renato Brunetta è l’uomo che gli azzurri vorrebbero come candidato unitario. La mossa fa parte della strategia di “sbarramento duro” da parte dei “berluscones” al sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi.

Figura che ha iniziato la sua corsa verso la Pisana in sostanza da indipendente, nella speranza di incassare il sostegno dei partiti. Ma anche il più propenso dei leader di centrodestra, leggasi Matteo Salvini, avrebbe fatto marcia indietro. Ergo Pirozzi, molto probabilmente, tenterà una scalata in solitaria. Operazione che di questi tempi magari non gli consentirà di vincere ma di ottenere un buon risultato sicuramente sì.

Giocare una campagna elettorale da uomo antipartiti potrebbe essere premiante. Ma torniamo a Gasparri. Volto noto della politica nazionale e attualmente capogruppo di Forza Italia a Montecitorio. Passato in Alleanza Nazionale, il che lo vedrebbe gradito anche alla parte più a destra della possibile coalizione.

Forza Italia, dal canto suo, punta a decidere il candidato presidente. E quella di Gasparri, tra le varie opzionate, sembrerebbe rivelarsi la più solida da percorrere. Ma i tempi non sono ancora maturi e tutto potrebbe ancora accadere.