Daniela Bizzarri: “Ciambella una donna che ci rappresenterà”

Daniela Bizzarri: “Ciambella una donna che ci rappresenterà”

Daniela Bizzarri prende le parti di Luisa Ciambella, che per le prossime elezioni regionali ha chiesto di farsi collocare in ultima posizione nel listo del Partito Democratcio

ADimensione Font+- Stampa

Daniela Bizzarri prende le parti di Luisa Ciambella, che per le prossime elezioni regionali del Lazio ha chiesto di farsi collocare in ultima posizione nel listo del Partito Democratcio: “Ho chiesto al segretario regionale Melilli – aveva commentato l’uscita delle liste con Enrico Panunzi Capolista – di collocarmi all’ultimo posto della lista della provincia di Viterbo perché fortunatamente con il sistema delle preferenze sono gli elettori a stilare l’unico ordine che ha valore”.

“Sicuramente – dice Daniela Bizzarri – il principio di collocare come capolista i consiglieri uscenti, per le candidature alla Regione Lazio, dovrebbe essere un metodo per attirare più consensi. È altresì comprensibile che non sia stato difficile mettere solo uomini, in quanto è notorio che le donne candidate anche in passato davano solo un colore di “rosa” alla lista.
Credo che oggi le donne siano talmente intelligenti da capire da sole, che non interessa a nessuno salvaguardare la parità di genere, che anche negli anni passati è stata più volte violata.

Luisa Ciambella ha 39 anni e ha dato prova di essere un’ottima amministratrice, sia quando era in minoranza al Comune di Viterbo e in modo particolare in questi oltre 4 anni da assessore e vice Sindaco, Credo pertanto sia importante per tutti noi, avere in Regione una rappresentante “donna” con la quale potremo instaurare un filo diretto, e che potrà riportare le nostre istanze e le nostre problematiche. Nonostante tutto questo, con il senso di responsabilità, senza arroganza e con molta umiltà ha deciso di fare la sua battaglia, e siamo certe che questa sensibilità verrà premiata e apprezzata da tanti”.