Referendum senza quorum, nella Tuscia affluenza ferma al 30,35%

Referendum senza quorum, nella Tuscia affluenza ferma al 30,35%

Non passa il referendum sulle trivelle. Affluenza alle urne bassa anche nella Tuscia, soltanto il 30,35% degli aventi diritto al voto si è recato ai seggi.

ADimensione Font+- Stampa

Non passa il referendum sulle trivelle. Affluenza alle urne bassa anche nella Tuscia, soltanto il 30,35% degli aventi diritto al voto si è recato ai seggi. A livello nazionale la partecipazione al voto si ferma al 32%.

Nel capoluogo si è arrivati al 30,84%.
La maggiore partecipazione si registra a Oriolo Romano con il 42,20%. Superato il 30% a Arlena di Castro (33,08%), Barbarano Romano (32,84%), Bassano in Teverina (33,36%), Capodimonte (31,37%), Capranica (34%), Carbognano (30,51%) (Cellere (31,15%), Civita Castellana (31,84%), Corchiano (34,52%), Fabrica di Roma (32,47%), Farnese (30,42), Gallese (34,44%), Graffignano (31,65%), Monterosi (32,13), Soriano nel Cimino (32,72), Sutri (35,95), Tarquinia (31,13), Tessennano (33,94), Vasanello (31,13%), Vejano (34,13%), Vetralla (32,57%), Vitorchiano (34,80).

Il comune con minore affluenza si registra a Grotte di Castro con il 20,58%.