‘Quando i mondi si scontrano’, arriva il festival in bilico tra scienza e fantascienza

‘Quando i mondi si scontrano’, arriva il festival in bilico tra scienza e fantascienza

Un festival in equilibrio tra scienza e fantascienza, questo è 'Quando i mondi si scontrano'. In programma oggi nel suggestivo spazio della sala rosa, all'interno di Viterbo Sotterranea.

ADimensione Font+- Stampa

i mondiL’associazione Viterbo Sotterranea ospita il Festival ‘Quando i mondi si scontrano’ presso la Sala Rosa nei sotterranei di Piazza della Morte, 1. Ingresso gratuito.

La seconda tappa di questa edizione ‘zero’ di ‘Quando i mondi si scontrano, – Festival della divulgazione scientifica per umani, scientifici e fantascientifici’, sarà ospitata il 10 dicembre 2014 in una location davvero particolare del centro storico della città di Viterbo: la Sala Rosa sita in Piazza della Morte, 1 all’interno degli spazi recuperati e curati dall’associazione Viterbo Sotterranea.

Il Festival, ideato e organizzato dalla Soc. Coop. Up Arte, gode del contributo e del patrocinio della Regione Lazio e del prestigioso patrocinio del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche).

Il programma della giornata

L’attrazione dei mondi (elettromagnetismo ed ecologia) questo è il tema della seconda giornata dedicata alla divulgazione scientifica attraverso la fantascienza. A partire dalle ore 16.00 verrà proiettato il film ‘La guerra dei mondi” nella sua prima versione cinematografica datata 1953, diretta da Byron Haskin e vincitrice del Premio Oscar 1954 per i migliori effetti speciali.

Alle ore 18.00, la giornata proseguirà con un dibattito aperto a domande e interventi del pubblico. Mediati dal giovane giornalista viterbese Roberto Pomi, si confronterà la dottoressa Stefania Romeo, dell’Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell’ambiente (IREA) del CNR che affronterà l’argomento trattato. A chiudere questo secondo appuntamento del programma, alle 19.00 la proiezione de ”L’ora nera”, film del 2011 diretto da Chris Gorak.