Elezioni Comunali 2018 | Il Programma elettorale dei candidati a confronto: tutti vs tutti

Elezioni Comunali 2018 | Il Programma elettorale dei candidati a confronto: tutti vs tutti

A poco di più di 10 giorni dal fatidico 10 giugno, vi presentiamo il programma dei vari partiti e coalizioni e dei loro candidati a sindaco

ADimensione Font+- Stampa

Il programma dei candidati a Sindaco di Viterbo alle prossime elezioni Comunali. A poco di più di 10 giorni dal fatidico 10 giugno, vi presentiamo il programma dei vari partiti e coalizioni e dei loro candidati a sindaco. In ordine alfabetico ecco qualche riga tratta dalle loro introduzioni programmatiche depositate in Comune.

 

Programma di Giovanni Arena – Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, FondAzione

“In linea con la riforma della Pubblica Amministrazione, la coalizione intraprenderà un percorso verso la realizzazione di un modello di ente comunale volto a dare piena attuazione ai principi di trasparenza e partecipazione. Avere un governo partecipato vuol dire coinvolgere l’opinione pubblica nella definizione di obiettivi e progetti rendendo la comunità più vicina a una gestione concordata e condivisa in linea con le esigenze e i bisogni dei cittadini. A tal fine saranno messi in atto gli strumenti (ex. Bilancio partecipato) e i metodi necessari, nell’ottica dei quali ripensare i tradizionali canali comunicativi come il sito web, l’ufficio relazioni al pubblico, ufficio stampa, canali social, promozione dei comitati di quartiere, di associazioni di categorie, produttive”. Scarica il programma.
 

Programma di Paola Celletti – Lavoro e Beni Comuni

“La presente redazione si propone in forma sintetica, cui seguirà la stesura definitiva: le tematiche qui affrontate vanno infatti poste al centro di un confronto aperto – secondo un percorso di assemblee tematiche pubbliche – con la diffusa realtà dei soggetti attivi nell’ambito dei settori produttivi, della promozione sociale, culturale e nelle iniziative di salvaguardia ambientale, troppo spesso unici garanti della tenuta del tessuto connettivo territoriale”. Scarica il programma.
 

Programma di Luisa Ciambella – Pd, La Voce dei giovani viterbesi, Orizzonte comune

“La nostra proposta è quella di governare la città attraverso un’analisi delle criticità ponendo come linea direttrice dell’azione di miglioramento le grandi potenzialità di cui già gode. È fondamentale porre alla base dell’azione amministrativa la riqualificazione del centro storico, l’inclusione delle periferie, la valorizzazione dei territori degli ex-comuni. Il faro della nostra azione di governo non può che essere il sostegno alla povertà, migliorando il sistema dei servizi sociali. Un governo della città che si caratterizzi per efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa”. Scarica il programma.
 

Programma di Massimo Erbetti – candidato del Movimento 5 Stelle

“Il nostro programma per il sociale si può considerare come le fondamenta su cui costruire una città migliore, una città che guarda a chi ha meno con lo scopo di creare una equità sociale che nessuno mai ha messo al centro della propria attività politica. Noi privilegiamo le categorie svantaggiate ponendo come principio guida la centralità della persona all’interno della comunità, perseguendo una politica di sostegno alle fasce più deboli, con particolare riferimento alle famiglie che rappresentano soggetti ed interlocutori privilegiati per la realizzazione di interventi socio – assistenziali”. Scarica il programma.
 

Programma di Chiara Frontini – candidata di Viterbo2020 e Viterbo Cambia

“Vogliamo abbattere ogni barriera con i cittadini e coinvolgere i viterbesi in scelte importanti per il futuro della città. Un programma in 3 punti declinati in 15 progetti concreti di cui definiamo contenuti, costi, professionalità, tempi e fondi di finanziamento. Con fondi europei, lotta agli sprechi e 314.300 risparmiati in cinque anni dal tagli degli stipendi per Sindaco, Assessori e Presidente del Consiglio realizzeremo le priorità individuate grazie al confronto costante con i cittadini”. Scarica il programma.
 

Programma di Filippo Rossi, candidato di Viva Viterbo e Area Civica

“Viva Viterbo e Area Civica propongono un progetto di una città che valorizzi il suo patrimonio storico, architettonico e culturale per produrre nuova ricchezza. Una città viva e vivace, una città creativa, una città attraente, una città aperta al mondo, una città sicura, una città pulita. Ma anche una città dove i cittadini siano rispettati in tutti i loro diritti individuali e collettivi nella profonda convinzione che i diritti non sono contrattabili. Una città capace di non subire passivamente le evoluzioni politiche e sociali ma di esserne protagonista. Una città, che nel rispetto di sé stessa, sia capace di essere una città solidale”. Scarica il programma.
 

Programma di Francesco Serra, candidato di Viterbo dei Cittadini e Impegno Comune

“Vogliamo offrire alla città un programma che si propone di dare risposte positive ai bisogni dei cittadini e soluzioni adeguate ai problemi nuovi e irrisolti che si pongono in questa particolare fase. Un programma che vuole esaltare il ruolo del Comune, rendendone partecipe l’insieme della comunità viterbese. Un programma per il rinnovamento e lo sviluppo, nella convinzione che tra cinque anni la nostra città sarà migliore e più forte”. Scarica il programma.
 

Programma di Claudio Taglia, candidato di CasaPound e Viterbo in Musica

“Un programma di Governo locale deve tenere conto delle competenze e delle possibilità di bilancio dell’amministrazione comunale cui si riferisce, almeno finché queste ultime (secondo il principio del pareggio di bilancio introdotto in Costituzione dei governi supini a Bruxelles e per il quale CasaPound Italia chiede da tempo l’abolizione o corpose modifiche) resteranno legate al sostanziale divieto di operare in deficit, la cui revisione resta di competenza del Legislatore Nazionale”. Scarica il programma.

 

Il profilo dei candidati a Sindaco a Viterbo: ecco chi sono