Primo Levi, Hannah Arendt e un minuto di silenzio alle “pietre”. Il circolo Pd ricorda la Shoah

Primo Levi, Hannah Arendt e un minuto di silenzio alle “pietre”. Il circolo Pd ricorda la Shoah

Il circolo Pd di Viterbo ha organizzato un evento per il giorno della memoria. Un minuto di silenzio alle "pietre" che ricordano i tre ebrei viterbesi deportati nel lager nazisti e la lettura di Primo Levi e Hannah Arendt.

ADimensione Font+- Stampa

Il circolo Pd di Viterbo presente con una propria iniziativa nella giornata della memoria. L’apertura dei cancelli di Auschwitz mostrò al mondo intero l’orrore dei campi di sterminio. Era il 27 gennaio del 1945 quando l’esercito russo arrivò, tra la neve, in quel luogo della morte. Un posto diventato simbolo e testimone della Shoah del popolo ebraico.

Alle 18 del 27 il segretario del circolo Carlo Mancini ha dato appuntamento agli iscritti al Partito Democratico e a tutti i cittadini che vorranno intervenire davanti alle tre “pietre d’inciampo” di via della Verità 19. Si tratta dell’istallazione dell’artista tedesco Gunter Demnig in ricordo dei tre ebrei viterbesi – Emanuele Vittorio Anticoli, Letizia Anticoli e Angelo Di Porto – deportati ad Auschwitz nel 1944.

 

Lì verrà osservato un minuto di raccoglimento, in ricordo. L’iniziativa prosegue poi all’interno della nuova sede del circolo in via Saffi 117. Qui verranno letti due brani tratti da “Se questo è un uomo” di Primo Levi e “La banalità del male” di Hannah Arendt; rispettivamente da Omar Neffati, segretario regionale della rete degli studenti medi del Lazio e da Germana Vetere, moglie di Ugo Vetere, compianto sindaco di Roma, in una sorta di “staffetta intergenerazionale della memoria”.

“Tutti coloro che prenderanno parte all’iniziativa sono pregati di portare un libro da donare al Circolo per dotare la sede di una piccola biblioteca dove dar luogo ad attività di “book crossing”e per ribadire simbolicamente che la cultura è l’unico antidoto contro la violenza, il razzismo, la discriminazione. Perché i libri sono memoria. Per questa iniziativa della raccolta il mio personale ringraziamento va all’associazione Tuscia in Progress che ci sta supportando”, dichiara il segretario del circolo Mancini.

Parteciperà all’iniziativa Martina Innocenzi, segretaria regionale dei Giovani Democratici. Con lei anche il gruppo Gd di Viterbo.