Prima casa, 10mila euro a fondo perduto per aiutare nell’acquisto dalla Regione Lazio

Prima casa, 10mila euro a fondo perduto per aiutare nell’acquisto dalla Regione Lazio

Fino a 10mila euro di contributo a fondo perduto per l'acquisto della prima casa. Questa la decisione delle Regione Lazio per sostenere la possibilità di acquisto della casa da parte di persone con reddito ridotto.

ADimensione Font+- Stampa

Sostegno per l’acquisto della prima casa, la Regione stabilisce un contributo a fondo perduto fino a 10mila euro, per le famiglie a reddito ridotto. A renderlo noto il consigliere regionale Enrico Panunzi, presidente della sesta commissione consiliare.

”Possono accedere al contributo – spiega Panunzi – le famiglie costituite da coniugi conviventi, da conviventi more uxorio ovvero nuclei monoparentali; in presenza di figli gli stessi devono risultare coresidenti e fiscalmente a carico”.

Tra i requisiti soggettivi sono richiesti la cittadinanza italiana (o di un paese membro dell’Unione europea), l’aver dimorato nel Lazio da almeno cinque anni, non avere diritti di proprietà immobiliare su altri alloggi. Il nucleo familiare, inoltre, deve essere percettore di un reddito imponibile non inferiore a 10mila euro e non deve al contempo aver avuto, nell’anno 2014, un reddito il cui valore Isee sia superiore a 30mila euro.

L’abitazione da acquistare non deve avere una superficie utile abitabile superiore a 95 metri quadrati e il contributo a fondo perduto è determinato in misura corrispondente al 10% del costo dellâ l’abitazione (per un massimo, come detto, di 10mila euro). Il bando è disponibile online.

”Si tratta, in tutta evidenza – conclude Panunzi – di un atto di notevole impatto che va incontro alle esigenze della famiglia e che rende concrete quelle previsioni normative di welfare previste nella legge di stabilità regionale. Una misura che dimostra inoltre la vicinanza della Regione ai suoi cittadini”.