Presidenza, il Pd si guarda in faccia: “Siamo incartati sulla candidatura di Serra”

Presidenza, il Pd si guarda in faccia: “Siamo incartati sulla candidatura di Serra”

Il Pd si guarda allo specchio e si racconta lo stato dell'arte sull'elezione del nuovo presidente del consiglio: "Siamo incartati". Ora riferiranno a Michelini, chi vivrà vedrà.

ADimensione Font+- Stampa

Presidenza del consiglio, il Pd ratifica la situazione al suo interno: “Serra non ha i numeri”. I “pontieri” del Partito Democratico (Alessandra Troncarelli, Aldo Fabbrini e Mario Quintarelli)  si sono seduti al tavolo di via Polidori per rendicontare la situazione sull’elezione del successore di Filippo Rossi ai vertici del partito. Una patata bollente non da poco, con Francesco Serra che non sfonda e rimane inchiodato. Può contare sui 12 voti democratici a cui al massimo è possibile sommare quello di Sel e di Livio Treta. Quota 14, troppo poco per fare il presidente. La matematica della sala d’Ercole dice che ne servono 17, per rendere possibile l’operazione.

Il Pd si è detto in faccia quello che è noto e che la stampa cittadina sta dicendo da giorni. Non c’è l’intesa con le forze civiche, in particolare con il secondo gruppo della maggioranza: Oltre le mura. Il gruppo guidato da Maurizio Tofani infatti non vuole che il Pd esprima un’ulteriore carica. Piuttosto sarebbero intenzionati ad approfittare della situazione per operare un riequilibrio di giunta, dove contano un solo assessorato: Raffaella Saraconi. Per Oltre le mura l’ok a Serra deve passare per il rimpasto. Operazione invisa al sindaco Leonardo Michelini.

La situazione è quindi incartata e solo il sindaco può mettere un po’ d’olio. A meno che non voglia andare a una prova muscolare che rischia di nascondere brutte insidie per la maggioranza. Se Michelini deciderà di non mettere in comunicazione i due vasi, quello del consiglio e quello della giunta, rischia di fare impallinare Serra. Aprendo a quel punto scenari a tinte fosche. Ora il Pd riferirà la situazione al sindaco, chi vivrà vedrà.