Presidenza, alle 16,30 vertice di maggioranza. Se non c’è l’accordo sulla presidenza Michelini si dimette subito

Presidenza, alle 16,30 vertice di maggioranza. Se non c’è l’accordo sulla presidenza Michelini si dimette subito

Leonardo Michelini potrebbe dimettersi già oggi pomeriggio se non dovesse uscire fuori uno straccio d'accordo tra le forze di maggioranza sulla presidenza del consiglio.

ADimensione Font+- Stampa

Presidenza, tutta la partita si gioca all’interno del vertice di maggioranza fissato per le 16,30 di oggi. Ale 13 la conferenza dei capigruppo ha stabilito che il nuovo consiglio per l’elezione del nuovo presidente si svolgerà domani alle 15,30.

Una riunione quella delle 13 che ha visto tuttavia diverse perplessità da parte di Francesco Serra e Goffredo Taborri a fissare la votazione nella giornata di domani. Secondo indiscrezioni dovrebbe comunque esserci un accordo di massima su un candidato, anche se la prova del nove è rappresentata dal vertice di maggioranza in programma per oggi pomeriggio alle 16.30.

Se all’interno di questo nuovo tavolo dovesse venire fuori che non c’è intesa nella maggioranza sul futuro presidente del consiglio il sindaco Leonardo Michelini potrebbe dimettersi subito dopo. Dimissioni che sarebbero seguite anche da quelle di un gruppetto di consiglieri fidatissimi del primo cittadino.

Sempre secondo indiscrezioni la quadra potrebbe arrivare da un accordo in due tempi. Convergenza immediata su un candidato alla presidenza proveniente dalle liste civiche e in un secondo momento, nel giro di un paio di mesi, un nuovo assessore di area Pd. In realtà, dopo la tensione montata nelle ultime ore, può accadere di tutto.