Post terremoto, Mazzola incontra gli studenti per spiegare la dinamica dei controlli

Post terremoto, Mazzola incontra gli studenti per spiegare la dinamica dei controlli

Una conferenza per delucidare i rappresentanti d'istituto sulle decisioni prese dalla Provincia per le verifiche agli edifici dopo il sisma

ADimensione Font+- Stampa

Una settimana è trascorsa dai controlli e dalla riapertura di tutti gli istituti di Viterbo, ma gli studenti delle scuole provinciali non sono ancora convinti dell’efficacia delle valutazioni dei tecnici provinciali. A metà della scorsa settimana, dopo i controlli effettuati e la riapertura, gli studenti hanno protestato e chiesto un incontro con Mazzola, che ha subito accettato, ribadendo però che i controlli sono stati fatti in maniera regolare e le strutture sono più che sicure.

Oggi il presidente della Provincia torna a parlare di scuole e di controlli, visto che la polemica sembra non essersi esaurita. Nella conferenza in via Saffi c’è anche l’ingegner Dello Vicario, dirigente dell’edilizia scolastica della Provincia, che ha smorzato subito i toni, ribadendo le parole del presidente Ato.

Anche i rappresentanti degli studenti sono intervenuti all’incontro, fortemente voluto dal presidente Mazzola. I tecnici hanno spiegato nel dettaglio i controlli effettuati e rassicurato i ragazzi sulle condizioni degli edifici. Mentre dentro si spiegavano i fatti, però, fuori è continuata la protesta degli studenti.

Emerge ancora una volta, poi, la diatriba tra Provincia e Comune. La prima ha chiuso le scuole per un solo giorno, effettuando i controlli velocemente e lavorando anche durante il periodo di festa. Palazzo dei Priori, come altri Comuni, ha invece deciso di tenere le scuole chiuse per l’intera settimana successiva al sisma per effettuare con calma i controlli. Mazzola è sicuro della sua scelta, ma soprattutto del lavoro dei tecnici che hanno verificato le condizioni delle strutture.

Anche Dello Vicario, sul quale pesa la responsabilità dei controlli effettuati, è sicuro dell’ottimo lavoro svolto nei tre giorni successivi al sisma ed è contento della decisione di Mazzola di far lavorare i tecnici anche durante i festivi, per permettere agli istituti di riprendere le regolari lezioni in tempi brevissimi.

L’incontro si è concluso con la proposta di Mazzola di una più stretta collaborazione tra Provincia e rappresentanti degli studenti. L’idea è stata accolta positivamente dai ragazzi, che hanno subito portato all’attenzione del presidente una serie di problematiche legate alle strutture e alle scuole, che Mazzola ha subito preso in carico. Ora, però, è arrivato il momento di tornare sui banchi.

Banner
Banner
Banner