Portici Palazzo dei Priori, Rossi: “Occorre trasformare piazza del Comune nel salotto di Viterbo”

Portici Palazzo dei Priori, Rossi: “Occorre trasformare piazza del Comune nel salotto di Viterbo”

"L’idea che investire 600mila euro per riqualificare i portici del Comune sia “buttare soldi dei Viterbesi” è segno di una visione della politica miope, sciatta e provinciale che non farà mai crescere la città come vogliamo e sogniamo". Risponde così Filippo Rossi alle dichiarazioni, rilasciate a La Fune, da Gianmaria Santucci (Fondazione) sulla opportunità di interrompere la gara per la riqualificazione dei portici di Palazzo dei Priori.

ADimensione Font+- Stampa

“L’idea che investire 600mila euro per riqualificare i portici del Comune sia “buttare soldi dei Viterbesi” è segno di una visione della politica miope, sciatta e provinciale che non farà mai crescere la città come vogliamo e sogniamo”. Risponde così Filippo Rossi alle dichiarazioni, rilasciate a La Fune, da Gianmaria Santucci (Fondazione) sulla opportunità di interrompere la gara per la riqualificazione dei portici di Palazzo dei Priori.

“A dirlo è uno dei quattro papabili candidati sindaci del centrodestra: povera Viterbo se vinceranno loro! La mia idea dice l’esatto contrario: quei 600mila euro sono troppi pochi perché sono solo uno stralcio dell’intero lavoro – continua Rossi -. Se vogliamo essere davvero città turistica dobbiamo cominciare a trasformare la piazza centrale nel salotto buono di Viterbo, capace di attrarre e accogliere i visitatori. Dobbiamo far rinascere la città.
Serve altro? Sì, serve molto altro. Ma da qualcosa bisogna iniziare”.