Portici, Michelini: “Buon progetto e non si può interrompere: non sono il Duce”

Portici, Michelini: “Buon progetto e non si può interrompere: non sono il Duce”

Secca la chiusura di Michelini: “Non sono il Duce, sono liberale. È un fatto di cultura: l’amministrazione non equivale al Sindaco, e questa è una scelta dell’amministrazione”.

ADimensione Font+- Stampa

La gara non sarà interrotta, il bando per la ristrutturazione dei Portici di Palazzo dei Priori non verrà stoppato dall’amministrazione comunale di Leonardo Michelini. Il sindaco di Viterbo ha risposto direttamente in Consiglio comunale al consigliere di Fondazione per la Tuscia Gianmaria Santucci che ha chiesto la sospensione del bando da 600.000€ in scadenza il prossimo 10 aprile e per il quale chiedeva che fosse la prossima amministrazione ad occuparsene.

“Comprendo il punto di vista di Gianmaria Santucci – ha detto Michelini – ma c’è una procedura in atto. Non tutti poi hanno la stessa idea e secondo me il progetto è buono. Io stesso non ho condiviso tutto quello che c’era nel progetto Plus ereditato dalla vecchia giunta, ma ho accelerato e fatto portare a termine i lavori perché credo che l’amministrazione debba lavorare in continuità”. Michelini auspica che chi verrà eletto durante le prossime elezioni comunali del prossimo giugno, alle quali lui non correrà, non interromperà il progetto ma lo porti avanti. “Poi – aggiunge – non possiamo comunque interrompere una gara a 5 giorni dalla scadenza”.

Una risposta che non è piaciuta al consigliere di Fondazione che ha replicato. “Non prendiamoci in giro, se volete potete interromperla quando volete”. Santucci critica anche il punto di vista sul Plus: “Quelli erano fondi per progetti specifici non si possono paragonare”.

Secca la chiusura di Michelini: “Non sono il Duce, sono liberale. È un fatto di cultura: l’amministrazione non equivale al Sindaco, e questa è una scelta dell’amministrazione”.